More
    TrasportiI treni in Thailandia

    I treni in Thailandia

    La Thailandia è un Paese molto vasto e per visitarlo potete utilizzare praticamente qualsiasi mezzo di trasporto.

    Per una vacanza suggestiva e indimenticabile, potete scegliere di viaggiare con il treno. Infatti, si tratta di un sistema abbastanza vantaggioso per spostarsi, sia dal punto di vista economico che logistico.

    Avrete così l’opportunità di osservare dei paesaggi bellissimi che con altri mezzi rischiereste di perdere.

    Inoltre, è un’esperienza culturale da non sottovalutare in quanto i treni sono spesso utilizzati dalle persone del luogo per la sicurezza e la convenienza.

    Avrete quindi l’opportunità di entrare in contatto e scambiare opinioni con i thailandesi, sempre molto gentili e amichevoli con i turisti.

    Ecco quindi qualche utile informazione sulle ferrovie e sui treni thailandesi per un viaggio davvero memorabile!

    Come sono le ferrovie thailandesi?

    In Thailandia la rete ferroviaria si estende lungo 4.180 km ed esistono 4 linee ferroviarie principali che collegano tutto il territorio nazionale da nord a sud:

    • la Northen Line
    • la Southern Line
    • la Eastern Line
    • la North Eastern Line.

    Queste diramazioni convergono tutte in unico punto, la stazione di Hua Lamphong nella capitale Bangkok, che rappresenta il capolinea più importante per tutte le tratte.

    Per quanto riguarda lo standard qualitativo dei treni in Thailandia, sarete felici di sapere che il sistema ferroviario locale è uno dei migliori del Sud-est asiatico.

    Certamente non è all’altezza di quello italiano o dei principali Paesi occidentali, ma nel complesso è più affidabile rispetto a quello degli stati limitrofi come Myanmar, Laos, Cambogia e Malesia.

    Le tratte ferroviarie sono in condizioni più che buone ed anche i convogli garantiscono una qualità quasi sempre soddisfacente.

    Inoltre, ci sono differenti categorie di treni che vi permettono di fare il tipo di viaggio che più si addice alle vostre esigenze specifiche.

    Purtroppo in Thailandia non esiste ancora una linea ad alta velocità e per questo motivo il treno non è il mezzo più veloce, ma è senza dubbio quello più economico e a buon mercato.

    Se però non amate i treni e desiderate maggiori informazioni sugli altri mezzi di trasporto, cliccate qui per approfondire l’argomento!

    Tipi di treni e classi

    Treni Thailandesi

    Per viaggiare in treno in Thailandia avrete la possibilità di scegliere tra diversi tipi di convogli, secondo il budget a vostra disposizione.

    Naturalmente ogni categoria ha caratteristiche specifiche come velocità, qualità dei servizi, tempo di percorrenza, numero di fermate lungo il percorso e classi.

    In genere i treni sono contrassegnati da un numero specifico che serve a identificarne la tipologia.

    I treni ordinari sono i più lenti e prevedono solo posti di terza classe. Inoltre, si muovono soltanto di giorno e lungo tratte inferiori ai 500 km.

    Invece i treni pendolari sono impiegati dalle persone del posto per percorrere tratte suburbane e sono molto simili a quelli ordinari.

    Ci sono poi i treni locali che, a differenza degli ordinari, coprono distanze più brevi. Molto più veloci sono i treni Special Express, che però sono anche più costosi.

    Spesso viaggiano da una città all’altra senza fare fermate intermedie o ne effettuano al massimo una o due. Hanno sempre posti di prima e seconda classe.

    Sono disponibili i treni Express, più economici degli Special Express ma altrettanto veloci.

    Questi rappresentano probabilmente l’opzione migliore per il rapporto costo/velocità. In questo caso potrete scegliere posti di prima, seconda e terza classe.

    Infine, esistono i treni rapidi che, a dispetto del nome, non sono poi così veloci.

    È il tipo di treno più diffuso nel Paese, con posti di seconda e terza classe senza aria condizionata.

    A proposito delle categorie dei posti a bordo dei treni, la prima classe è naturalmente quella più confortevole. I sedili sono più comodi e troverete sia il servizio bar che l’aria condizionata.

    La seconda classe ha sedili meno eleganti ma comunque buoni e per fortuna anche in questo caso c’è quasi sempre l’aria condizionata.

    In terza classe, invece, i posti a sedere sono spesso delle semplici panche di metallo e difficilmente avrete altri servizi aggiuntivi.

    Particolarmente utili sono poi i treni con vagoni letto per viaggi notturni.

    Il biglietto per questo genere di convoglio non è più dispendioso di quello standard e quindi riuscirete a risparmiare i soldi che spendereste per una notte in hotel.

    Anche qui ci sono diverse classi tra le quali poter scegliere, secondo la necessità e il budget.

    In prima classe avrete una cabina con lenzuola, lavabo e aria condizionata. È importante prenotare un posto singolo perché altrimenti rischiate di dover condividere la cuccetta con un’altra persona del vostro stesso sesso.

    La seconda classe è più conveniente da un punto di vista economico e le cuccette sono comunque comode. Sono incluse le lenzuola e con una tenda sarà garantita la vostra privacy.

    Sono disponibili vagoni con ventilatore e quelli con aria condizionata. I primi hanno i finestrini apribili e potrete fare tante foto del panorama mentre i secondi sono più nuovi e più puliti.

    È bene specificare che le cuccette superiori di solito sono meno costose ma il letto è più corto. Dunque, fate attenzione se siete molto alti!

    Il treno è un mezzo sicuro?

    A differenza di quanto accade in molti altri Paesi, in Thailandia le ferrovie sono possedute e gestite dallo Stato. Per questo lo standard qualitativo è uniforme in ogni zona del Paese, senza grandi differenze.

    Il livello di sicurezza a bordo dei convogli è elevato e difficilmente si verificano incidenti.

    Il treno è essenzialmente un mezzo molto sicuro, forse più di autobus e taxi, considerando la spericolatezza degli autisti thailandesi!

    Insomma, non dovreste vivere grandi pericoli sui treni thailandesi, proprio perché la velocità media è piuttosto bassa.

    Infatti, potrete ammirare tantissimi paesaggi visto che i treni camminano quasi sempre intorno ai 40 km orari!

    Prendere il treno in Thailandia: pro e contro

    Come per tutti i mezzi di trasporto, anche i treni hanno inevitabilmente dei vantaggi e degli svantaggi.

    Per quanto riguarda i pro, un primo aspetto positivo è senza dubbio il prezzo. I biglietti costano mediamente poco, soprattutto quelli per i treni ordinari che possono arrivare al massimo a 20-30 baht.

    I treni Express e Special Express sono comunque convenienti e con 150 baht potete coprire distanze molto lunghe attraverso il Paese con una qualità di servizi superiore.

    Altro elemento a favore dei treni è la comodità poiché rispetto a taxi, autobus e minivan potrete alzarvi per sgranchire le gambe, mangiare e acquistare qualche souvenir dai venditori ambulanti.

    I sedili poi sono in genere comodi, soprattutto in prima e seconda classe.

    Aspetto da non sottovalutare è che le stazioni dei treni sono quasi sempre collocate nel centro città di qualsiasi destinazione, a differenza di quelle degli autobus che spesso sono dislocate in periferia.

    Ultimo elemento a favore dei treni thailandesi è che dal finestrino potrete sempre ammirare il panorama intorno a voi. In altre parole, potrete vivere un’esperienza davvero unica che con altri mezzi di trasporto non sarebbe possibile.

    D’altro canto, l’aspetto più sfavorevole dello spostarsi in treno in Thailandia è inevitabilmente quello della lentezza.

    Le ferrovie locali, infatti, per coprire le distanze sono molto più lente rispetto agli autobus.

    Inoltre, capita spesso che i treni siano in ritardo poiché nella maggior parte dei casi effettuano parecchie fermate intermedie.

    Ulteriore punto di demerito è che il numero di corse giornaliere è piuttosto limitato e alcune zone sono coperte solo da un paio di treni al giorno.

    In poche parole, non aspettatevi di trovare un treno a ogni ora del giorno perché non sarà così!

    Quali zone della Thailandia sono raggiungibili in treno

    Treni in Thailandia
    Ferrovia sul fiume Kwai

    Come già detto, la ferrovia in Thailandia si compone di 4 linee principali che convergono tutte alla stazione Hua Lamphong, la più importante di Bangkok.

    Northern Line

    La Northen Line è la linea settentrionale che collega la capitale con Chiang Mai. Proprio Bangkok-Chiang Mai è una delle tratte più gettonate dai turisti che possono muoversi verso le principali località nel nord della Thailandia.

    Le stazioni più importanti che troverete lungo il percorso sono Ayutthaya, Nakhon Sawan, Lopburi, Phitsanulok, Lampang e Lamphun.

    Della Northen Line fa parte anche la linea per Sawankhalok, una piccola diramazione che risulta molto utile in quanto termina nei pressi del Parco Storico di Sukhothai.

    North Eastern Line

    La North Eastern Line è la linea nord-orientale che unisce Bangkok con il nord-est della Thailandia. Troverete due linee che a Thanon Chira si dividono verso nord e verso est.

    Le stazioni che incontrerete sono quelle di Nakhon Ratchasima, Ayutthaya, Saraburi. C’è poi la linea minore per Nong Khai che presenta fermate intermedie a Khon Kaen e Udon Thani.

    Altra tratta secondaria della North Eastern Line è la linea che termina a Ubon Ratchathani e prevede soste a Surin, Buriram e Sisaket.

    Southern Line

    La Southern Line è la linea meridionale, formata da una tratta principale e altre diramazioni minori. I treni partono sia dalla stazione di Hua Lamphong che da quella più piccola di Thonburi.

    Il capolinea finale è la stazione di Padang Besar in Malesia.

    Lungo il viaggio potrete scendere in diverse città come Ratchaburi, Nakhon Pathom, Phetchaburi, Chumphon, Surat Thani e Hat Yai.

    Le altre linee secondarie vi permettono di raggiungere Suphanburi, Nam Tok, Kanchanaburi,Khiri Rat Nikhom, Trang, Nakhon Si Thammarat.

    Eastern Line

    Per finire, c’è la Eastern Line, la tratta orientale che mette in collegamento Bangkok con Aranyaprathet, vicino al confine con la Cambogia.

    Le stazioni intermedie che troverete sono quelle di Chonburi, Chachoengsao, Sa Kaeo e Prachinburi. Ci sono poi altre diramazioni secondarie che vi portano a Pattaya, Sattahip e Laem Chabang.

    La ferrovia della morte

    Una delle linee più amate dai turisti di tutto il mondo è certamente la cosiddetta Ferrovia della Morte che vi porterà direttamente a Kanchanaburi.

    La cittadina a 130 km da Bangkok è tristemente nota per questo tratto ferroviario che, insieme al Ponte sul fiume Kwai, è una delle attrazioni più note della zona.

    Il nome di Ferrovia della Morte deriva dal fatto che, per costruirla, furono impiegati prigionieri di guerra americani, inglesi, olandesi e francesi durante la Seconda Guerra Mondiale.

    In questo caso, dovrete fare attenzione perché i treni per Kanchanaburi da Bangkok non partono da Hua Lamphong ma dalla stazione di Thonburi.

    Il biglietto per questo treno è di 100 baht e ci sono due corse al giorno.

    Per un’immersione totale nella cultura thailandese potete prendere un treno locale, prenotando in anticipo i biglietti che vanno letteralmente a ruba.

    Certo, il viaggio sarà lento ma il bello è proprio questo in quanto riuscirete a scattare tantissime foto!

    Viaggerete in terza classe ma le sedute sono abbastanza pulite e ci sono tantissimi venditori ambulanti per acquistare bevande e snack.

    Eastern Oriental Express

    Un’altra linea ferroviaria bella e accattivante è quella dell’Eastern Oriental Express che da oltre 10 anni permette di visitare alcuni Paesi confinanti.

    Questo treno è uno dei più eleganti e lussuosi del mondo e vi consente di spostarvi tra Thailandia, Malesia e Singapore.

    In 3-4 giorni potrete effettuare questo viaggio che comincia da Bangkok, passa per Kuala Lumpur e si conclude poi a Singapore.

    I biglietti sono molto cari e si parte da una base di 1.800 euro e fino a 3.500 euro a seconda della durata e dell’alloggio prescelto.

    Percorrerete più di 2000 km e sul convoglio potrete scegliere tra 3 diverse tipologie di suite, alcune con una magnifica visuale. Gli arredi e le finiture sono di lusso, i percorsi in genere variano da un anno all’altro.

    Potrete ammirare fantastici panorami del Sud-est asiatico che comprendono foreste, templi, montagne, fiumi e scogliere. Nel corso delle fermate previste si possono visitare parchi nazionali, villaggi, altopiani e fare piccoli tour guidati.

    L’Eastern Oriental Express è stato il primo treno a collegare direttamente Singapore e Malesia con la Thailandia; in precedenza bisognava cambiare mezzo al confine malese.

    Collegamenti in treno con i Paesi vicini

    Il treno è un ottimo sistema per spostarsi verso altri Paesi limitrofi.

    Nel caso della Cambogia e del Myanmar questo però non è possibile perché non esistono treni che attraversano la frontiera tra questi Stati.

    Per quel che riguarda il Laos, non avrete problemi in quanto ci sono diverse tratte disponibili. Infatti, c’è un comodo treno che parte tutti i giorni da Bangkok e vi porta nella capitale Vientiane, località quasi al confine con la Thailandia.

    Ci sono anche treni in partenza da città del nord come Chiang Mai e Nong Khai.

    Se invece siete interessati alla Malesia, vi basterà prendere la linea ferroviaria che da Bangkok raggiunge Kuala Lumpur.

    Comodo è pure il treno notturno che ferma a Padang Besar, prima località malese oltre il confine.

    I prezzi: come prenotare e acquistare il biglietto

    Spostarsi sul territorio thailandese con il treno è molto conveniente, oltre che stimolante. Proprio per questa ragione è una delle opzioni preferite tra i turisti internazionali.

    I biglietti dei treni si possono acquistare direttamente nelle stazioni, ma per le tratte più affollate come Bangkok-Chiang Mai e quelle verso il Laos rischiate di non trovare posto perché i ticket si esauriscono in breve tempo.

    Il consiglio è quindi quello di prenotarli con qualche giorno di anticipo.

    Come prenotare i biglietti?

    Se siete già in Thailandia potete prenotare direttamente per telefono.

    Dopo aver scelto la destinazione potrete recarvi agli sportelli in stazione per ritirare i biglietti.

    Portate con voi i documenti e il passaporto poiché vi verrà chiesto di confermare i dati e la prenotazione.

    In alternativa, potete sempre acquistare i biglietti online dal sito delle ferrovie thailandesi.

    Questa modalità è molto comoda per poter organizzare gli spostamenti già dall’Italia.

    La prima volta registratevi sul sito e poi effettuate il log-in. Successivamente cercate la tratta di vostro interesse e scegliete la data, l’orario, il tipo di treno, la classe, il posto a sedere o le cuccette per il treno notturno.

    Potrete comprare i biglietti fino a 2 mesi prima del viaggio in stazione o con un mese di anticipo online.

    Dal sito ufficiale si possono acquistare fino a 4 posti per volta e dovrete stampare il biglietto elettronico da esibire sul treno in quanto non è possibile mostrarlo da smartphone o tablet.

    Con la prenotazione online sarà applicata una piccola commissione di 40 baht per i biglietti di prima classe, 30 baht per quelli di seconda e 20 baht per i treni di terza classe.

    Inoltre, ogni ticket è nominativo e non può essere ceduto ad altre persone.

    Consigli utili

    La Thailandia in generale non è un Paese pericoloso, ma per viaggiare in treno è sempre bene affidarsi al buon senso e seguire qualche utile consiglio per evitare spiacevoli sorprese.

    Ad esempio, non portate con voi oggetti di grande valore o quanto meno non lasciateli incustoditi per troppo tempo. Inoltre, non viaggiate con grandi quantità di contanti.

    A proposito della scelta del treno, invece, fate attenzione al momento della prenotazione perché esistono diverse tipologie di convogli e se non li conoscete nel dettaglio rischiate di ritrovarvi su treni troppo scomodi e non rispondenti allo standard qualitativo desiderato.

    In particolar modo, assicuratevi che ci sia l’aria condizionata e che sia disponibile la classe che preferite.

    Nell’eventualità di dover prendere treni notturni poi, cercate di prendere le cuccette che si trovano a metà vagone.

    I primi e gli ultimi posti sono sconsigliabili in quanto rumorosi e troppo vicini alle porte. Ogni volta che il treno frena o riparte sareste infastiditi dal vocio degli addetti e dalle persone che salgono e scendono.

    Vi suggeriamo, inoltre, di portare qualcosa da mangiare con voi. Sui treni con servizio bar il cibo è più caro della media nazionale, a volte si tratta di alimenti in scatola o – peggio ancora – vecchi di giorni.

    Quanto ti è stato utile questo articolo?
    [Totale: 3 Media: 5]

    Ti potrebbe interessare anche:

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here