Grab, il corrispettivo di Uber in Thailandia

Grab - Uber Thailandia

Nel corso della vostra vacanza in Thailandia vi renderete presto conto che sul budget incidono notevolmente le spese per i trasporti.

Infatti, se prevedete di muovervi all’interno di una città o da una località all’altra, dovrete necessariamente spendere qualcosa per gli spostamenti.

In questo senso può venirvi incontro un servizio utile come Grab, e relativa app, una sorta di Uber molto diffuso nei principali Paesi del Sud-est asiatico.

Facile e intuitiva da usare, attualmente è disponibile non solo in Thailandia ma anche in Malesia, Indonesia, Vietnam, nelle Filippine, a Singapore, nel Myanmar e in Cambogia.

Con Grab potrete prenotare tranquillamente una macchina che vi condurrà a destinazione in poco tempo.

Scopriamo come sfruttare al meglio quest’applicazione.

Cosa è Grab e come funziona

Come già detto, Grab è un’applicazione per smartphone e tablet che ha la stessa funzione di Uber, ovvero vi offre la possibilità di disporre di un’auto con autista per poter arrivare in un determinato luogo.

Potrete quindi indicare un punto di partenza e una destinazione finale da raggiungere. Avrete poi una mappa con le vetture presenti nella vostra zona e a seconda della tipologia di automobile sarà calcolato il percorso e il costo finale.

Il servizio di Grab Bike in Thailandia
Il servizio di Grab Bike in Thailandia

Dal maggio 2017 Grab ha anche lanciato il servizio Grab Bike che vi consente di ricevere un passaggio in motocicletta. Il vantaggio principale è che con le moto eviterete in gran parte il traffico cittadino, risparmiando tempo prezioso.

Gli autisti delle motociclette, come quelli delle autovetture, sono professionisti e vi forniranno giacche, casco e protezioni per la vostra sicurezza.

Inoltre, sia Grab che Grab Bike vi permettono di chattare in diretta con i drivers, che potrebbero richiedervi informazioni più precise sulla vostra posizione.

Esiste Uber in Thailandia?

Grab sostanzialmente ha la stessa funzione del ben più noto Uber, ma dal 2018 quest’applicazione non è più disponibile in Thailandia.

Da anni la famosa app di trasporti è oggetto di critiche in diversi Paesi del mondo e le autorità thailandesi si sono adeguate vietandone l’utilizzo.

Come si usa l’applicazione Grab

Per cominciare, dovrete scaricare l’app dall’Apple Store o da Google Play per i dispositivi Android. A questo punto è necessario creare un nuovo account e inserire anche il proprio numero di telefono per essere richiamati dall’autista che accetterà la corsa.

Successivamente, vi sarà chiesto di scegliere il tipo di mezzo di trasporto che preferite, tra auto e moto.

Completata questa fase, dovrete indicare il punto di partenza e la destinazione finale. Grab vi aiuterà mostrandovi posizioni e luoghi pubblici da Google e Foursquare.

È preferibile optare per un luogo semplice da individuare come un hotel, un palazzo famoso, un ristorante, altrimenti il tassista potrebbe avere difficoltà nel trovarvi.

Calcolato il percorso, Grab cercherà un driver disponibile in zona e quando ne troverà uno vi mostrerà la sua scheda con nome, foto e indicazione del modello di veicolo che guida.

Confermata la corsa, l’app vi indicherà il prezzo da pagare, non comprensivo però di eventuali pedaggi autostradali.

Poco dopo l’autista si metterà in contatto con voi per avere conferma della vostra posizione.

In genere la maggior parte dei driver parla inglese e non dovreste incontrare difficoltà.

A differenza di Uber, non è obbligatorio l’utilizzo della carta di credito ma si può pagare anche in contanti a fine corsa.

Se invece preferite saldare subito il conto con la carta, non avrete costi aggiuntivi e potrete salvare i dati della carta nel vostro profilo utente per i pagamenti futuri.

È bene specificare che con Grab è possibile cancellare gratuitamente una prenotazione entro 5 minuti dalla richiesta.

Invece vi sarà attribuita una penale di 4 dollari (125 baht) in caso di annullamento della corsa dopo più di 5 minuti dalla conferma o nell’eventualità che sia l’autista a disdire il passaggio perché vi presentate al punto di incontro concordato con un ritardo superiore ai 5 minuti.

Conviene rispetto al taxi?

Grab è tendenzialmente più conveniente rispetto ai taxi tradizionali perché non dovrete stare lì a contrattare sul prezzo.

Di base, i taxi thailandesi non sono il mezzo più economico e raramente si spende meno di 150-200 baht, anche per le corse di un paio di chilometri.

Allo stesso tempo, potrete evitare le temute fregature ai danni dei malcapitati turisti. Infatti, i tassisti spesso ne approfittano applicando maggiorazioni eccessive sul prezzo e scegliendo percorsi appositamente più lunghi del necessario.

Nel caso di Grab il costo della corsa vi verrà esposto chiaramente in anticipo, pagando sia in contanti che con carta di credito.

Insomma, il vantaggio rispetto ai taxi è evidente e risparmierete non solo denaro ma anche tempo prezioso per visitare questo meraviglioso Paese.

Dove è disponibile Grab in Thailandia

L’app Grab può essere utilizzata su gran parte del territorio thailandese, da nord a sud, senza problemi.

In particolare la potrete usare nei principali centri turistici del Paese come Ayutthaya, Bangkok, Buriram, Chiang Mai, Chiang Rai, Hua Hin, Khon Kaen, Krabi, Nakhon Ratchasima, Nakhon Si Thammarat, Pattaya, Phuket, Songkhla, Hat Yai, Surat Thani, Koh Samui, Ubon Ratchathani e Udon Thani.

Ad eccezione di Phuket e Koh Samui, sono escluse prevalentemente le località di mare e le isole più lontane dalla costa come Phi Phi Island, Koh Tao, Koh Samet, Koh Lanta e molte altre.

Se invece non siete interessati a questa modalità di spostamento non disperate perché la Thailandia mette a disposizione altre opzioni altrettanto valide come taxi, autobus, treni, aerei e tuk tuk.

Quanto ti è stato utile questo articolo?
[Totale: 0 Media: 0]
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.