Khao Lak

La spiaggia di Khao Lak, Thailandia

La Thailandia è la meta perfetta per una vacanza all’insegna del relax, degli sport d’acqua e del divertimento.

Tra le località balneari più suggestive e meno caotiche c’è senza dubbio Khao Lak, una spiaggia di 5 km che ha dato il nome a tutto il litorale circostante, lungo quasi 40 km.

Si affaccia sul Mare delle Andamane e dista circa 90 km da Phuket, centro più importante nelle immediate vicinanze. Offre un’ampia distesa di spiagge di sabbia bianca interrotte qua e là da scogliere e formazioni rocciose.

Il suo nome letteralmente significa montagna Lak e si riferisce ad una delle cime più alte della regione del Khao Lak-Lam Ru National Park.

In quale distretto si trova?

Khao Lak Beach è a cavallo tra il distretto di Takua Pa e quello di Thai Muang ed amministrativamente fa parte della provincia di Phang Nga.

Originariamente era composta solo dal villaggio di Ban Khao Lak e dalla rispettiva baia di Ao Khao Lak, ma oggi nel distretto vengono incluse altre spiagge adiacenti come Bang Niang e Nang Thong Beach.

La strada principale di Khao Lak è Phetkasem Road che collega da sud a nord Phuket e Ranong.

Lungo quest’arteria, che si estende per poche centinaia di metri, troverete la maggior parte dei ristoranti, hotel, resort, bar e negozi della zona.

Tutto quel che c’è da sapere sulla spiaggia di Khao Lak

Clima, popolazione ed aeroporto più vicino

Nel Mare delle Andamane troverete un clima tropicale caldo-umido durante tutto l’anno. Le temperature massime sono sempre al di sopra dei 30 °C ed anche di notte non si scende mai al di sotto dei 25 °C.

L’elevato tasso di umidità e le piogge sono uno dei maggiori problemi a Khao Lak che si trova proprio in una delle regioni più umide di tutta la Thailandia.

Per questa ragione è consigliabile portarsi uno spray antizanzare per evitare di essere “mangiati vivi” dagli insetti.

La popolazione locale è in prevalenza thailandese, con alcune minoranze indonesiane, malesi e cinesi. Sono sempre molto accoglienti e gran parte di queste persone parla abbastanza bene l’inglese.

Questa mescolanza di etnie ed influenze culturali rende la regione di Khao Lak un’area ricca di prodotti ittici, manufatti e materie prime di ottima qualità e diversa provenienza.

Khao Lak non dispone di un aeroporto. Lo scalo più vicino è quello di Phuket o di Krabi, da cui potete raggiungere la spiaggia in un paio di ore prendendo un taxi o un autobus.

Quando andare a Khao Lak

La regione del Mare delle Andamane è battuta da tempeste tropicali e venti monsonici nel corso della stagione delle piogge, cioè tra maggio ed ottobre.

In questo periodo le precipitazioni sono frequenti e l’alta marea può rovinare le vostre escursioni in barca ed impedire i collegamenti con le isole vicino Khao Lak.

Dunque questo è il momento di bassa stagione ed il meno favorevole per la vostra vacanza. Da evitare in particolar modo i mesi di settembre ed ottobre perché sono i più piovosi.

Molto più tranquilla è la stagione secca, tra novembre e marzo, che coincide con l’alta stagione. Il caldo è più intenso ma non avrete il problema della pioggia.

Quando andare in ThailandiaScoprite di più

Cosa fare a Khao Lak

La splendida spiaggia Khao Lak Beach
La splendida spiaggia Khao Lak Beach

Lungo il litorale di Khao Lak troverete una meravigliosa acqua di colore verde smeraldo, particolarmente limpida. Per questo motivo, è una delle località più rinomate per fare snorkeling ed osservare pesci coloratissimi e coralli.

È comunque un ottimo posto per fare immersioni in quanto i fondali più a largo sono abbastanza profondi e sono adatti per i sub professionisti e per i principianti.

Invece per fare un po’ di sano shopping potete recarvi al Bang Niang Market, il più importante mercato. Si trova un paio di chilometri a nord di Khao Lak e si distingue per l’enorme varietà di cibo, spezie, souvenir, statue e vestiti.

È aperto tutti i giorni della settimana, ma i locali suggeriscono di visitarlo soprattutto il lunedì, il mercoledì ed il sabato, le giornate in cui è più fornito.

I migliori tour di Khao Lak

I posti da vedere nelle vicinanze

La spiaggia di Khao Lak offre molto poco, al di là del mare e del sole. Ci sono altre spiagge particolarmente affascinanti a pochi chilometri, mentre dovrete allontanarvi di più per poter visitare isole, arcipelaghi e parchi naturali.

Le altre spiagge da non perdere

Bang Niang Beach
Bang Niang Beach

A ridosso di Khao Lak ci sono altri litorali che vi permetteranno di fare brevi gite. Uno di questi è Bang Niang Beach, spiaggia costellata di alberghi, eleganti resort e diversi centri diving e snorkeling. Ci sono anche ristoranti e tanti negozi di souvenir.

Imperdibile è inoltre Khuk Khak Beach, tre le più caratteristiche. Si estende per 3 km ed è un punto di ritrovo per molti turisti. Da vedere è il Talat Sot, un folkloristico mercato del pesce.

Bang SakBeach è un’altra spiaggia a circa 20 km da Khao Lak in direzione della città di Takaupa. Potrete trovare diversi hotel e resort lussuosi e non mancano i bar e locali per un cocktail sulla spiaggia.

Parco nazionale Khao Lak Lam-Ru

Il parco di Khao Lak Lam-Ru
Il parco di Khao Lak Lam-Ru

Questa è una delle mete che non potete perdere durante la vostra vacanza a Khao Lak. Il parco è una riserva naturale ricca di grotte, colline, cascate, baie, foreste di mangrovie e scogliere a strapiombo.

Si estende su una superficie di 130 km² lungo la quale troverete grandi piantagioni di caucciù, banani e palme da cocco. Il Khao Lak Lam-Ru National Park può essere percorso anche a piedi lungo un percorso di 3 km che vi porterà all’estremità della vicina baia e cioè alla spiaggia di Hat Lek.

Parco Nazionale di Khao Sok

Il parco di Khao Sok
Il parco di Khao Sok

Il tour nei dintorni può continuare con il Parco di Khao Sok. La sua posizione è molto favorevole poiché si trova a metà strada tra il Golfo della Thailandia e la costa del Mare della Andamane.

È tutto ricoperto da una fittissima giungla pluviale sempreverde, e in lontananza si possono intravedere una serie di rilievi montuosi di origine calcarea.

All’interno del parco nazionale avrete l’opportunità di fare arrampicate, trekking e giri in canoa sul fiume Sok.

Molto belle sono anche varie cascate come Bang Hua Rat Waterfall, Than Sawan Waterfall, Tang Nam, Sang Yang Roi.

Suggestivo è pure il Cheow Lan Lake, un lago artificiale costruito circa 40 anni fa che potete percorrere con escursioni in barca.

Phang Nga Bay

Splendidi paesaggi a James Bond Island
Splendidi paesaggi a James Bond Island

A due ore di auto da Khao Lak c’è la bellissima riserva marina di Phang Nga. Tutta la zona ospita un gran numero di isolotti, rocce calcaree, pinnacoli e foreste tropicali.

Qui potrete ammirare tanti tipi di specie animali come tartarughe, lucertole e scimmie. Inoltre ci sono moltissime varietà di uccelli e potrete facilmente fare del bird-watching. In alternativa c’è la possibilità di fare immersioni e snorkeling.

Nella Phang Nga Bay potrete fare dei tour in barca e una tappa irrinunciabile è la cosiddetta James Bond Island, in thailandese Khao Phing Kan.

Deve il suo nome al fatto di essere stata il set di uno dei film della saga di 007. Si tratta di una piccola isola rocciosa con una spiaggia di soffice sabbia dorata ed un mare dall’acqua cristallina.

James Bond IslandScoprite di più

Isole Similan

Le migliori spiagge delle Similan Islands, thailandia
Le migliori spiagge delle Similan Islands, thailandia

La spiaggia di Khao Lak è un ottimo punto di appoggio per partire alla volta delle Isole Similan, un incantevole arcipelago di 9 isole che vi sembrerà un piccolo paradiso terrestre.

Potete arrivarci noleggiando una barca ed è il luogo perfetto per gli appassionati di immersioni subacquee.

La zona più visitata è quella dell’Elephant Head Rock, dove si può osservare la meraviglia della barriera corallina e nuotare in mezzo a tartarughe, anemoni di mare, delfini e pesci tropicali.

Altri posti interessanti sono poi Hin Pousar, Koh Payu e Fantasy Rocks.

Similan IslandsScoprite di più

Isole Surin

Le Isole Surin sono un altro arcipelago a nord delle Isole Similan. Si compone di 5 isolotti e forma un parco nazionale dal 1981.

La flora e la fauna sono di una rara bellezza e come abitanti troverete solo i ranger del posto e la popolazione dei Moken, zingari del mare.

È importante dire che le isole sono accessibili solo tra novembre e aprile, ovvero nel corso della stagione secca, per evitare le piogge monsoniche.

In ogni caso potrete soggiornare nell’arcipelago grazie al discreto numero di bungalow e campeggi.

Uno dei punti più noti è Richelieu Rock, una specie di enorme faraglione intorno al quale c’è uno dei più conosciuti siti di immersioni del mondo.

Dove mangiare

In quanto spiaggia ad alta affluenza turistica, qui non mancano di certo le occasioni per poter godere dei sapori della cucina thailandese.

I locali nelle vicinanze di Khao Lak propongono i migliori piatti tradizionali ed il ristorante più popolare è il Siam Turmeric, all’inizio della strada che conduce alla spiaggia.

Posto famoso per lo street-food è poi il Go Pong, dove mangiano gli stessi abitanti del luogo. Si trova nella vicina spiaggia di Nang Phong ed i prezzi non sono per niente turistici (cioè gonfiati!) ma estremamente bassi.

Vi troverete davanti ad una specie di cucina all’aperto che ospita alcuni tavolini e sedie di plastica. Potete assaggiare i temuti insetti fritti come cavallette, larve e scorpioni ed i roti gulay, le frittelle di banane thailandese.

Hotel: dove dormire nelle vicinanze

A Khao Lak i prezzi per l’alloggio vi sembreranno convenienti rispetto a quelli delle strutture delle spiagge adiacenti ed effettivamente è così. Questo però non vuole dire che le strutture siano scadenti o di cattiva qualità.

Un hotel da 3 stelle vi costerà tra i 20 ed i 50 euro per una camera doppia. In alcuni di questi alberghi troverete grandi piscine esterne ristoranti interni.

Se il vostro budget vi permette di spendere qualcosa in più potete scegliere un albergo a 4-5 stelle.

Sono per lo più resort di lusso vicini alla spiaggia ed il prezzo medio può variare tra 70 e 180 euro per una doppia.

Il top di gamma di questa categoria è rappresentato dal Khao Lak Merlin Resort che dista neanche 200 metri dalla spiaggia ed è fornito di vasche idromassaggio, spa, piscine, palestra e navetta per l’aeroporto.

Assicurazione di viaggio

Per una vacanza priva di rischi ed imprevisti è consigliabile stipulare un’assicurazione di viaggio.

Fuori dall’Unione Europea la nostra tessera sanitaria non ha valore e in Thailandia è molto importante disporre di un’assicurazione sanitaria che vi tuteli nei casi di interventi d’urgenza, cure mediche e ricoveri.

Altre assicurazioni, inoltre, proteggono i turisti nell’eventualità di cancellazione improvvisa del volo, furto, smarrimento e danneggiamento dei bagagli.

Ci sono poi diverse opzioni tra cui potrete scegliere come quella che prevede la copertura per un solo viaggio o per un determinato periodo di tempo.

Alcune compagnie offrono assicurazioni pensate per studenti e giovani oppure per intere famiglie.

Pacchetti e voli dall’Italia

La spiaggia di Khao Lak ovviamente non ha un aeroporto e quello più vicino si trova a Phuket. Per i turisti che arrivano dall’Italia è preferibile passare da Bangkok per risparmiare tempo.

Infatti da Roma o Milano si può prendere il volo diretto della Thai Airways che in 11 ore vi porta nella capitale. Il biglietto vi costerà circa 350 euro ma il prezzo può salire in alta stagione.

Giunti a Bangkok conviene prendere un altro aereo per Phuket con una compagnia low-cost come Nok Air, Air Asia e Thai Smile.

Particolarmente vantaggiosi sono i pacchetti volo/albergo che vi permettono di avere sconti speciali ed offerte molto interessanti. Un pacchetto di questo tipo avrà un prezzo compreso tra gli 800 ed i 1.200 euro a persona.

Quanto ti è stato utile questo articolo?
[Totale: 0 Media: 0]
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *