Koh Samet: i distretti dell’isola

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 10 Agosto 2020

Koh Samet: cosa vedere e come arrivare

Koh Samet è una delle isole thailandesi più gettonate non solo per le bellezze naturali ma anche perché dista appena 200 km da Bangkok!

Il suo nome deriva dall’albero samed, tipico del posto e con il quale vengono costruite le barche da pesca.

A quale distretto appartiene?

Situata nell’area orientale del Golfo di Thailandia, l’isola da Koh Samet fa parte del distretto di Rayong, nell’omonima provincia, e gran parte del suo territorio è inclusa nel Parco Nazionale di Khao-Laem Yah Koh Samet.

Si trova a circa 30 minuti dal villaggio costiero di Ban Phe che potrete raggiungere con un traghetto.

Il principale porto di Koh Samet è quello di Nandan, lungo il versante settentrionale dell’isola ed è qui che potrete trovare negozi, bar, hotel e ristoranti.

Clima, popolazione locale ed aeroporto di arrivo

Koh Samet ha un clima che somiglia molto a quello della Thailandia settentrionale. Le temperature massime sono elevate durante tutto l’anno, con punte di 32-33 °C.

Ciò che distingue però l’isola è il fatto di avere una specie di microclima interno che la rende più asciutta e meno umida rispetto al resto del Paese, anche nella stagione delle piogge.

Per quanto riguarda la popolazione, l’isola conta circa 3000 abitanti, per lo più di origine thailandese e cambogiana. Le persone locali si mostrano in genere molto disponibili ed aperte verso i turisti stranieri.

Purtroppo Koh Samet non dispone di un aeroporto, ma è necessario passare da Bangkok e prendere un autobus o un minivan per il villaggio costiero di Ban Phe. Da qui vi basterà salire su un traghetto o una motonave per giungere a destinazione.

Quando è meglio visitare l’isola

Koh Samet gode di un clima molto favorevole che la rende visitabile in qualsiasi momento dell’anno.

Decisamente più asciutta e meno umida del resto della Thailandia, l’alta stagione coincide con la stagione secca, tra novembre e marzo. Questo è il periodo migliore per i turisti in quanto le precipitazioni sono assenti ed il caldo è meno intenso.

In alternativa potete sempre progettare la vostra vacanza nella stagione delle piogge monsoniche, da maggio ad ottobre.

Vi capiterà di incontrare diversi temporali, anche di forte intensità, che però si esauriscono nel giro di qualche ora.

In questo periodo avrete la fortuna di trovare spiagge poco affollate e prezzi decisamente più bassi.

Quando andare in ThailandiaScoprite di più

Le principali spiagge di Koh Samet

Koh Samet è la meta perfetta per gli amanti del mare e degli sport acquatici. Le spiagge più belle dell’isola thailandese si trovano soprattutto sul lato est della costa.

La spiaggia di Hat Sai Kaew beach, Koh Samet
La spiaggia di Hat Sai Kaew beach, Koh Samet

Il litorale più suggestivo e frequentato è quello di Hat Sai Kaew, nota come spiaggia di diamante per il bianco della sua sabbia. È lunga poco più di un chilometro ed al tramonto offre uno spettacolo davvero imperdibile.

Qui potrete nuotare, fare giri in barca e praticare sport come windsurf, snorkeling, sci d’acqua ed immersioni.

Sempre molto affollata, nelle vicinanze offre ristoranti e bar dove trascorrere le vostre serate tra musica e divertimento.

La spiaggia di Ao Phrao, Koh Samet
La spiaggia di Ao Phrao, Koh Samet

Altrettanto bella è poi Ao Phrao, situata sul versante occidentale. È molto più tranquilla rispetto alle altre ed è avvolta da una lussureggiante foresta tropicale dove si possono vedere diversi tipi di fauna. Qui potrete trovare i resort e gli hotel più esclusivi di Koh Samet.

La spiaggia di Laem Kut, Koh Samet
La spiaggia di Laem Kut, Koh Samet

A poca distanza c’è inoltre Laem Kut, piccola baia con una sabbia bianca e fine ed un mare dall’acqua molto limpida. Potrete soggiornare in diverse strutture con bungalow costruiti quasi in mezzo alle piante della giungla.

Più frastagliata e rocciosa è Ao Hin Khok, lungo la quale noterete diverse scogliere di granito. Dista pochi minuti da Hat Sai Kaew ed è separata da quest’ultima da un promontorio sormontato da una statua di sirena.

Merita una visita anche Ao Karang, litorale sulla costa meridionale, più isolato rispetto alle altre spiagge. Poco frequentata e per niente ventosa, è una spiaggia in cui potrete trascorrere delle giornate di relax sorseggiando un bel cocktail al sole.

Non è tutto: Koh Samet offre anche altre meravigliose spiagge come Ao Pai, Ao Kio, Ao Put Sa, Ao Thian, Ao Wiang Wan e Ao Wong Deuan!

Le attrazioni e cosa fare a Koh Samet

Ecco le migliori attrazioni e le attività che potrete fare a Koh Samet.

Edifici storici e templi

Come per altre isole thailandesi, Koh Samet non offre molto dal punto di vista culturale poiché non ci sono musei ed è presente un solo tempio buddista, il Wat Ko Kaew.

Si tratta di un complesso di più edifici che ospita al suo interno una grande statua di Buddha di cemento bianco alta 7 metri. A custodirla c’è un simpatico monaco che vi racconterà la storia del tempio.

Sport d’acqua

La località vi consente comunque di poter trascorrere il tempo dedicandovi agli sport d’acqua ed alle immersioni. Infatti ci sono due scuole dove potete imparare ad immergervi, una al porto di Nadan e l’altra nei pressi di Ao Phrao.

Inoltre, i fondali di Koh Samet non so molto profondi ed è per questo che alcune spiagge permettono di fare snorkeling a poca distanza dalla riva.

La vita notturna sull’isola

Se invece siete interessati alla vita notturna di Koh Samet, non mancano bar, pub e locali nei quali ballare e divertirsi. La zona più attiva e nottambula è quella sul versante est, dove potete trovare molti ristoranti, negozi e discoteche all’aperto.

Dove mangiare a Koh Samet

Se avvertite un certo appetito e non vedete l’ora di assaggiare le specialità thailandesi, non vi resta che sedervi e mangiare in uno dei tanti ristoranti dell’isola.

La maggior parte dei locali si trova a ridosso del porto di Nandan ed alcuni si affacciano direttamente sulla spiaggia.

Se non volete stare al chiuso ma preferite sgranocchiare qualcosa passeggiando, il consiglio è di trovare un chiosco di street-food.

Ci sono tantissime bancarelle ad ogni angolo di strada presso cui si possono provare i famigerati insetti fritti, così come il tradizionale pad thai, fried rice o il kanom jeen.

Le escursioni da fare nei dintorni

A Kho Samet vi basterà noleggiare una barca per visitare le isolette nelle vicinanze. Ecco alcune delle mete più apprezzate dai turisti.

Koh Ku Dee

L’isola di Koh Ku Dee si trova circa 2,5 km a nord est di Koh Samet ed è raggiungibile in 15 minuti. Appena arrivati vi troverete davanti ad una distesa incredibile di sabbia fina e bianchissima.

L’acqua è di un cristallino verde-azzurro che vi consente di ammirare coralli e pesci variopinti. Potrete fare immersioni, sci d’acqua e pesca subacquea mentre i più pigri possono prendere la tintarella a riva.

Nin Mangkon’s Rock è invece il punto più alto di Koh Ku Dee che vi offre una spettacolare vista panoramica dall’alto. Qui è anche presente un piccolo campeggio per chi volesse stare a contatto diretto con natura.

Koh Ta lu

A circa 10 km a est da Koh Samet c’è l’isola di Koh Ta Lu, raggiungibile in 30 minuti. Il profilo è decisamente frastagliato e si possono vedere diverse scogliere a strapiombo sul mare che offrono dei punti di osservazione molto belli.

Le spiagge principali si trovano sul lato sud ed est di Koh Talu. Proprio lungo il litorale ci sono formazioni rocciose calcaree dalle forme insolite.

Oltre alla fitta vegetazione tropicale potrete osservare molti uccelli e tartarughe marine. In mare poi si può ammirare la meravigliosa barriera corallina.

Koh Kham

Visitare Koh Kham
Visitare Koh Kham da Koh Samet

Particolarmente interessante è anche l’isola di Koh Kham, 15 km a nord-est di Koh Samet (da non confondere con le altre località thailandesi che portano lo stesso nome). Ci sono soltanto due spiagge avvolte dalla vegetazione che sono però molto isolate e tranquille.

Se amate nuotare e fare snorkeling, questo è il posto perfetto poiché i fondali sono bassi. A piedi potrete anche visitare la piccola giungla interna al seguito di una guida.

È importante sapere però che Koh Kham è sotto la giurisdizione della Marina thailandese che ne limita l’ingresso ai giorni del week-end nei mesi da novembre ad aprile.

Hotel: dove dormire

A Koh Samet le strutture ricettive sono dislocate prevalentemente sulla costa orientale dell’isola ed in gran parte si trovano nelle vicinanze della spiaggia.

Avrete comunque un ampio ventaglio di scelte che spazia dalle guest-house ai resort più lussuosi ed esclusivi.

Per spendere poco potete prenotare in un hotel a 2 o 3 stelle. Ce ne sono diversi che offrono una qualità comunque soddisfacente.

Probabilmente non sarà inclusa la colazione, ma una camera doppia vi costerà tra i 20 ed un massimo di 50 euro a notte.

Se poi il vostro budget è più generoso, potrete sempre scegliere un albergo top-class a 4-5 stelle.

Sono soprattutto resort dotati dei migliori comfort come Spa, piscine, centro massaggi, bar e molto altro. Il prezzo per camera doppia varia tra i 60 ed i 130 euro per le strutture più lussuose.

Assicurazione di viaggio

La Thailandia è una delle destinazioni più ambite e come per altre mete del Sud-est asiatico può essere importante sottoscrivere un’assicurazione di viaggio.

Si tratta di un tipo di polizza concepita con lo scopo di tutelare i viaggiatori da eventuali disagi e problematiche impreviste che possono capitare durante una vacanza all’estero.

Assicurazioni di questo genere possono avere diversi tipi di copertura. Solitamente una polizza base viene stipulata in caso di cancellazione improvvisa della prenotazione di viaggio prima della partenza.

In alternativa si può acquistarne una che vi offra garanzie contro furto, danneggiamento o smarrimento dei bagagli.

Di altra categoria sono le assicurazioni sanitarie, cioè quelle – importantissime – che vi proteggono dai costi legati a cure impreviste presso strutture mediche straniere. Infatti in Thailandia gli ospedali forniscono prestazioni quasi esclusivamente a pagamento.

Per quanto riguarda il costo di una assicurazione di viaggio, questo può essere soggetto a forti variazioni da una persona all’altra in quanto è connesso al tipo di copertura richiesta, all’età del sottoscrivente ed alla durata del viaggio.

Pacchetti e voli dall’Italia

Koh Samet non ha un aeroporto e per questo sarete costretti ad atterrare a Bangkok. Da Roma e Milano la Thai Airways mette a disposizione un volo diretto per la capitale thailandese al prezzo di circa 350-400 euro che però può salire in alta stagione.

Da altre città italiane il costo del volo partirà da una base di 450 euro e potrete viaggiare comodamente con compagnie di bandiera quali Qatar Airways, KLM, Lufthansa, Aeroflot, Oman Air e British Airways.

Una volta arrivati a Bangkok, vi basterà prendere un autobus per Ban Phe ed un traghetto per Koh Samet. Il modo migliore per riuscire a spendere meno è anche quello di prenotare un pacchetto all-inclusive, ovvero volo+albergo.

Ci sono pacchetti a prezzi scontati per comitive, neosposi e famiglie con bambini.

Solitamente un pacchetto di questo tipo ha un costo base di almeno 800 euro a persona che può arrivare anche a 1.200-1.300 euro per chi richiede un hotel 5 stelle o un resort di lusso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *