Koh Kood

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 14 Agosto 2020

Isola di Koh Kood, cosa vedere

Se siete alla ricerca di un’isola thailandese poco caotica ma al tempo stesso molto suggestiva, Koh Kood è proprio quello che fa al caso vostro.

Anche nota come Koh Kut, qui potrete alternare mare, sole e sport d’acqua a gite turistiche nei dintorni e serate all’insegna del divertimento.

Si tratta di un piccolo arcipelago nel nord-est del Golfo della Thailandia, vicino al confine con la Cambogia.

Dista circa 60 minuti dalla costa ma può essere facilmente raggiunta con uno dei tanti traghetti giornalieri. Si caratterizza per un terreno montuoso ed è ricoperta per il 70% da una fitta foresta pluviale.

A quale distretto appartiene Koh Kood

L’isola fa parte del distretto di Koh Kood, che comprende le isole di Koh Kood, Koh Make altre isole minori, nella provincia di Trat.

L’isola più grande e popolosa del distretto è, per l’appunto, è Koh Kood, suddivisa a sua volta in 8 villaggi di pescatori e coltivatori di cocco.

Il villaggio più importante è Ao Salat, nel nord-est dell’isola. È il più grande insediamento abitativo ed è inoltre il principale porto di arrivo per i traghetti.

Troverete molti ristoranti che preparano specialità di pesce appena pescato, che potrete scegliere personalmente!

A sud-est c’è Ao Yai, villaggio di pescatori molto tranquillo dove potete fare snorkeling e gite in barca.

Suggestivo è inoltre Khao Rearub, piccolo centro ricco di vegetazione e formazioni rocciose molto antiche.

Clima, popolazione locale e aeroporto

Koh Kood presenta un clima che somiglia molto a quello della parte nord-orientale della Thailandia. Le giornate sono sempre molto calde e umide, così come le notti. Le temperature massime oltrepassano spesso i 32-33 °C.

La stagione secca, meno piovosa e ventosa, cade in genere tra novembre e marzo mentre quella monsonica si ha tra i mesi di aprile e ottobre.

La popolazione locale si rivela molto gentile e disponibile con i turisti. Non mancheranno e guide e pescatori disposti ad accompagnarvi in barca per gite ed escursioni sull’isola.

Gli abitanti sono poco più di 2000 e per questo Koh Kood è il distretto meno popolato della Thailandia.

Koh Kood non ha un suo aeroporto; per raggiungerla è necessario prendere un volo interno da Bangkok a Trat. Da qui dovrete raggiungere il molo di Laem Sok, a circa 30 km, per imbarcarvi su un traghetto o motoscafo che in un’ora circa vi porterà a Koh Kood.

Quando andare a Koh Kood

Il periodo più favorevole per visitare Koh Kood è di certo il periodo della stagione secca (da novembre a marzo) in quanto piove pochissimo e le giornate sono poco ventose.

Inoltre, in questo periodo il caldo è meno opprimente e l’umidità più sopportabile.

Se invece decidete di viaggiare nei mesi della stagione delle piogge, c’è il rischio di incontrare rovesci improvvisi e molti forti, seguiti da rapide schiarite.

La nota positiva è che essendo bassa stagione i prezzi saranno inferiori e troverete meno turisti sulle spiagge.

I migliori tour a Koh Kood

Le migliori spiagge dell’isola

Le migliori spiagge di Koh Kood
Le migliori spiagge di Koh Kood

Le principali spiagge di Koh Kood si trovano lungo la costa occidentale e nei dintorni c’è la possibilità di trovare ristoranti, hotel, negozi e tanto altro.

La spiaggia più centrale e frequentata è senza ombra di dubbio quella di Ao Klong Chao Beach. Si estende per poco più di 800 metri ed è composta da una finissima sabbia bianca circondata dalle invadenti mangrovie della foresta tropicale.

Potrete trovare la maggior parte dei resort più rinomati ed importanti ed i migliori locali per mangiare e divertirvi.

Molto bella è anche Soneva Khiri Beach, spiaggia privata che dà il nome al vicino hotel. L’acqua è di un bel turchese brillante e potrete dedicarvi a varie attività sportive quali snorkeling, pesca subacquea e kayak. Il panorama in questa baia vi regala tramonti da sogno.

Più piccola e riservata è Yak Kee Beach, non distante dall’omonima cascata. È piuttosto difficile da raggiungere per le sconnessioni del sentiero di accesso ma ne vale davvero la pena. È l’ideale per fughe romantiche e giornate di pace e relax lontano dal caos del centro.

Ao Tapao Beach è un’altra spiaggia molto interessante lunga circa un chilometro. Contornata da alte palme da cocco, è bagnata da un’acqua cristallina che vi permette di osservare pesci e coralli.

Koh Kood dispone però di altre spiagge che meritano di essere ammirate. Tra queste ci sono Ao Ngam Kho Beach, Ao Bang Bao Beach, Ao Ta Kien Beach, Ao Klong Hin Beach e Ao Phrao Beach.

Le attrattive più interessanti di Koh Kood

A Koh Kood non troverete musei o templi per approfondire la conoscenza della cultura thailandese ma non avrete problemi nel tenervi impegnati, poiché c’è un numero considerevole di luoghi incantevoli nei quali ammirare le meraviglie della natura.

Le bellezze naturali dell’isola

Le cascate Klong Chao Waterfall, Koh Kood
Le cascate Klong Chao Waterfall, Koh Kood

Sull’isola potete trascorrere la maggior parte del tempo a prendere il sole, magari leggendo un buon libro o sorseggiando un cocktail in uno dei tanti bar sparsi sulla spiaggia.

Quando sarete stanchi di oziare, potrete affittare uno scooter per girare Koh Kood in piena libertà. In alternativa, potete noleggiare una bicicletta per fare un po’ di movimento.

La costa meridionale dell’isola vi offre una serie di ripide pareti di roccia che possono essere scalate. Molto divertenti sono anche i percorsi di trekking che si addentrano nella giungla di mangrovie ed alberi tropicali.

Koh Kook è percorsa da diversi torrenti e piccoli corsi d’acqua che formano delle splendide cascate come la Klong Yai Kee Waterfall e la Klong Chao. Qui è possibile fare il bagno per trovarsi in un’acqua colore smeraldo dai riflessi turchesi.

Vicino alle cascate potete vedere anche scimmie, maiali selvatici, macachi, caprioli, pappagalli, falchi e molti altri uccelli dalle piume variopinte.

Gli appassionati di sport acquatici potranno invece dedicarsi allo snorkeling oppure al kayak, principale attività sportiva a Koh Kood.

Potrete anche fare immersioni a largo per esplorare i fondali intorno all’isola, soprattutto vicino Koh Chang.

Dove mangiare a Koh Kood

La vita notturna a Koh Kood è decisamente tranquilla in quanto i locali non chiudono mai a notte fonda.

La zona più frequentata dai turisti è quella intorno a Klong Chao. Potrete trovare bar con musica dal vivo e karaoke.

In ogni caso, da queste parti non mancano pub e ristoranti dove gustare i piatti migliori della cucina thailandese. Imperdibili sono le classiche pietanze come pad thai, som tham thai, larb, yum nua e khao soi.

La vera chicca della ristorazione a Koh Kood è però il famoso “Treepod Dining”, una sorta di ristorante sospeso a 6 metri dal suolo.

Costruito su un albero tropicale, assomiglia ad un grande nido di bambù e può accogliere 4 persone per volta. È il posto perfetto per una cena romantica.

Per evitare i ristoranti al chiuso c’è anche l’opportunità di sgranocchiare qualcosa di buono presso una delle bancarelle di street-food che popolano le strade di Koh Kook.

I luoghi da vedere nelle vicinanze

L'isola di Koh Mak
L’isola di Koh Mak

Nei dintorni di Koh Kood ci sono diverse isole che si possono raggiungere con una certa facilità. Ogni giorno ci sono barche e traghetti che consentono di visitare i luoghi più belli dell’arcipelago di Koh Chang.

La prima escursione può essere quella nella vicinissima Koh Mak. È molto piccola ed è facile da girare a piedi o in scooter.

Il litorale è formato da stupende spiagge di sabbia bianchissima e tra queste le più belle sono Ao Kao Beach, Ao Suan Yai, Turtle Beach e Ao Ta Long.

A dieci minuti da Koh Mak c’è poi Koh Kham, che può essere anche raggiunta in kayak visto la ridotta distanza.

Troverete un paio di spiagge molto affascinanti e per accedere all’isola è necessario versare un piccolo contributo perché è di proprietà di un privato.

Per chi avesse a disposizione una giornata intera, il consiglio è di andare al Parco Marino di Koh Rang, un arcipelago di 12 isole.

L’accesso è a pagamento ma avrete l’occasione di vedere spiagge incantevoli, grotte marine e riserve naturali incontaminate. Potrete fare immersioni e snorkeling vicino alla riva.

Per finire, non potete evitare di fare un salto a Koh Chang, sorella maggiore di Koh Kood. Ricca di una grande foresta pluviale e di rare specie animali, vi offrirà diverse spiagge da esplorare, come Khlong Son, Hat Sai Khao, Kat Kaibe, Ao Bang Bao e Ao Salak Phet.

Hotel: dove dormire a Koh Kood

Koh Kood è regala un’ampia gamma di strutture ricettive per soddisfare ogni tipo di clientela, da quella più esigente ai ragazzi con lo zaino in spalla.

Un aspetto positivo è che quasi tutti gli alloggi si trovano praticamente sulla spiaggia.

Troverete circa 50 resort ed alberghi, per lo più distribuiti sul lato occidentale dell’isola. Ci sono soltanto due alberghi a 5 stelle e sono di lusso estremo.

Il primo è il Soneva Kiri, famoso per avere ospitato vip e persone importanti. Una camera doppia costa mediamente intorno ai 1.100 euro a notte.

Il secondo è l’High Season, non distante da Khlong Chao. Il prezzo per una camera doppia parte dai circa 350 euro a notte.

Gli hotel a 4 stelle e i resort, come il Cham’s House o il Paradise Beach, sono comunque confortevoli e ben attrezzati ed il prezzo solitamente è compreso tra i 90 ed i 260 euro a notte per una stanza doppia.

Per finire, ci sono tantissimi alberghi a 3 stelle per chi vuole spendere di meno, con prezzi medi per la camera doppia solitamente compresi tra i 40 e gli 80 euro a notte.

Assicurazione di viaggio

Un’assicurazione di viaggio può essere un valido aiuto per i turisti che devono affrontare una lunga vacanza all’estero, specialmente al di fuori dell’Unione Europea.

Il prezzo di solito è molto variabile perché è collegato a diversi fattori quali durata del soggiorno e Paese di destinazione.

Una polizza di questo tipo vi può tutelare per un eventuale annullamento improvviso della prenotazione di viaggio. In questo caso sarete prontamente rimborsati.

Altre assicurazioni invece vi proteggono dal furto o smarrimento dei bagagli, cosa molto frequente quando ci viaggia.

Ci sono poi polizze speciali di carattere sanitario, altamente raccomandate per un viaggio in Thailandia, che vi offrono garanzie contro infortuni, interventi chirurgici e malesseri che richiedono un ricovero in ospedale.

Con una valida assicurazione potrete anche ricevere assistenza medica a distanza da personale italiano ed avrete un sostegno per affrontare improvvise spese aggiuntive.

Pacchetti e voli dall’Italia

Purtroppo, Koh Kood non ha un aeroporto, quindi per i turisti che provengono direttamente dall’Italia è necessario arrivare a Bangkok.

La Thai Airways propone un volo diretto da Roma e Milano al prezzo di 350 euro circa, mentre dal resto del Paese il prezzo sale a 450 euro circa.

Quando sarete giunti nella capitale thailandese avrete bisogno di spostarvi verso Trat. L’aereo per questa tratta è coperto soprattutto dalla Bangkok Airways e vi costerà intorno ai 120 euro.

Infinem, dovrete andare al porto di Laem Sok ed imbarcarvi per Koh Kood.

Un buon sistema per spendere qualcosa in meno è sicuramente acquistare un pacchetto volo/albergo.

Sono disponibili offerte all-inclusive pensate soprattutto per neosposi e famiglie, ed il prezzo oscilla tra gli 800 euro ed i 1.500 euro se opterete per un hotel 4-5 stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *