Cosa fare e cosa vedere a Bangkok

Cosa vedere a Bangkok

Chi visita per la prima volta la Thailandia deve assolutamente iniziare dalla capitale Bangkok. Metropoli da oltre 8 milioni di abitanti, è una delle città più sviluppate di tutto il Sud-est asiatico. 

Oggi è una realtà cosmopolita che alterna un’estrema modernità ad un’antica storia millenaria. Sorge sulle rive del fiume Chao Phraya che, insieme a vari affluenti, forma un ampio bacino idrico. Per questo motivo Bangkok è nota come Venezia dell’Est

È servita da ben due aeroporti internazionali e non avrete difficoltà a muovervi per l’elevata efficienza dei mezzi di trasporto pubblici. 

Potete facilmente trovare centri commerciali, negozi, bar, ristoranti, centri massaggi e tanto altro ancora. 

In alternativa, ci sono moltissimi musei e templi buddhisti per conoscere la vera cultura thailandese. 

Ecco per voi una selezione delle migliori attrazioni e delle cose più divertenti da fare a Bangkok!

La Casa di Jim Thompson

Casa di Jim Thompson, Bangkok
Casa di Jim Thompson, Bangkok

Il vostro tour di Bangkok può cominciare da una delle più famose attrattive, la Casa di Jim Thompson. È una vera e propria casa-museo nel quartiere di Pathumwan, non lontano dal National Stadium.

Si tratta di un complesso residenziale formato da diversi edifici in stile Thai costruiti dall’americano Jim Thompson, un imprenditore che commerciava nel campo della seta tra gli anni Cinquanta e Sessanta. 

Probabilmente è stato anche un agente segreto della CIA ed è morto in circostanze misteriose nel 1967 durante un viaggio in Malesia.

Dal 1958 inizia a realizzare un gruppo di 6 case in tek, assemblate con parti di vecchie abitazioni provenienti da Ayutthaya. Nel corso del tempo vi aggiunge elementi di architettura europea come stucchi e marmi italiani.

Dopo la scomparsa di Thompson, la residenza è stata aperta al pubblico e oggi è gestita dalla fondazione creata in sua memoria e patrocinata dalla principessa thailandese Sirindhorn. 

All’interno della casa di Jim Thompson potrete vedere una serie di opere d’arte di grande valore come gioielli, vasi, argenteria, dipinti, statue di Buddha, tavoli in madreperla e cristalli. 

Inoltre c’è un piccolo bar e un negozio dove acquistare prodotti di seta.

Wat Arun

Tempio Wat Arun, Thailandia

Appena sbarcati a Bangkok vi renderete conto che è una città piena di templi buddhisti, e il vostro tour può cominciare dal bellissimo Wat Arun

È un grande complesso religioso che sorge nel quartiere di Thonburi, non molto distante dal fiume Chao Phraya ed è aperto ogni giorno dalle 8.30 alle 17.30. Il biglietto, invece, vi costerà appena 30 baht

Detto Tempio dell’Alba per i giochi cromatici che si producono alle prime luci del mattino, è stato costruito nel periodo del Regno di Ayutthaya e fino al 1785 vi era custodita la statua del Buddha di Smeraldo prima che fosse spostata nel Wat Phra Kaew.

Il cuore del Wat Arun è il prang, la colossale torre centrale realizzata in stile khmer ed alta ben 80 metri. 

Simboleggia il centro dell’universo nella mitologia induista e sui lati ci sono 4 scalinate che conducono a due terrazze panoramiche

Intorno al grande prang ce ne sono altri 4 più piccoli decorati con gli stessi intarsi della torre principale. 

Più a nord troverete la Sala dell’Ordinazione, adibita ad ospitare le cerimonie più importanti. Al suo interno potrete osservare affreschi che raccontano varie fasi della vita del Buddha ed una statua del Buddha Niramitr

Il Wat Arun comprende altri edifici minori che risalgono ad epoche diverse e lungo il fiume si possono notare 6 padiglioni cinesi contornati da rigogliosi giardini.

Wat Pho e il Buddha Sdraiato

Tempio Wat Pho, Thailandia

Il Wat Pho è il sito religioso più grande di Bangkok ed anche il più antico. Si trova nel distretto di Phra Nakhon, poco distante dal Palazzo Reale. 

Il prezzo del biglietto è di 100 baht mentre l’orario di apertura è dalle 8.30 alle 18.30.

Comprende diverse strutture ed è stato costruito all’inizio nel XVIII secolo per volere del re Phetracha. 

Nel 1788 ha subito diverse ristrutturazioni su richiesta di Rama I, per essere poi nuovamente ampliato durante il regno di Rama III. 

Il tempio è stato il primo centro massaggi, e dal 1955 è la scuola di massaggi più famosa di tutta la Thailandia. Si estende su una superficie di 80.000 m² ed accoglie più di mille statue ed immagini del Buddha. 

Il tempio principale è il Phra Ubosot, il quale ospita l’ordinamento dei monaci e le riunioni più importanti del santuario. Accoglie la statua del BuddhaDeva Patimakorn, alla cui base sono conservate le ceneri di Rama I. 

Esternamente troverete un ampio cortile con 4 Phra Maha Chedi, pagode in stile khmer costruite in marmo bianco e decorate in rame ed oro. 

Il Wat Arun è famoso per il Tempio del Buddha Sdraiato, il Phra Buddhasaiyas. Costruito nel 1832, custodisce una delle più grandi statue del Buddha.

È alta 15 metri e lunga 46 metri ed è assemblata con mattoni ricoperti da strati di foglie d’oro massiccio. 

Rappresenta il Buddha disteso nel momento della morte, ovvero mentre si avvia verso il Nirvana e la fine di tutte le reincarnazioni.

Molto interessanti sono i piedi e la testa, ornati con conchiglie e madreperla. Proprio sulla pianta dei piedi sono dipinte 108 scene augurali. 

Wat Phra Kaew

Tempio Wat Phra Kaew

A pochi metri dal Wat Pho potete osservare il Palazzo Reale di Bangkok, sede amministrativa del governo e residenza ufficiale della famiglia reale. 

Vi troverete di fronte ad un immenso complesso che comprende diversi edifici e una delle meraviglie da non perdere è il Wat Phra Kaew, detto Tempio del Buddha di Smeraldo

Eretto nel 1785 con il resto del palazzo, è formato da più di 100 costruzioni di vario genere. Lo potete trovare nell’angolo nord-est rispetto al cancello di entrata. 

Il tempio più importante, il Phra Ubosot, è situato a sud di quest’area ed è finemente decorato secondo lo stile del tardo regno di Ayutthaya.

Il tetto è composto da tegole di porcellana smaltata, mentre le colonne sono ricoperte di mosaici e marmi intarsiati.

Al suo interno potete ammirare la statua del Buddha di Smeraldo, la più venerata della Thailandia. È stata costruita in giada ed è posta sopra una specie di trono dorato. 

Alta poco più di 40 cm, può essere osservata solo da lontano. La curiosità è che la statua indossa delle vesti sacre che vengono sostituite tre volte all’anno dal re ad ogni cambio di stagione. 

Il Wat Phra Kaew include strutture minori come le 3 pagode in stile Khmer che contengono statue e dipinti dedicati ai sovrani della dinastia Chakri, manoscritti e testi sacri. 

Incantevole è pure lo stupa Phra Si Ratana Chedi, mausoleo in stile cingalese contenente le ceneri del Buddha. 

Per conoscere le altre attrazioni del Palazzo Reale di Bangkok potete cliccare sul bottone di approfondimento.

Wat Saket

Tempio Wat Saket

Il vostro tour dei templi di Bangkok deve comprendere anche il Wat Saket, uno dei più originali templi della Thailandia. 

Si trova nei dintorni del Democracy Monument e si presenta come una delle costruzioni più alte della città. Può essere visitato tutti i giorni, dalle 8.30 alle 17.00 e l’ingresso vi costerà 20 baht.

In realtà il Wat Saket ha alle spalle una storia abbastanza macabra poiché fino al XVIII secolo era il luogo di sepoltura e cremazione delle persone morte a causa della peste. 

Il complesso si compone del cosiddetto Monte d’Oro, una collinetta artificiale edificata da Rama III agli inizi del XIX secolo ed alta quasi 60 metri. 

La scalinata principale è formata da 320 gradini che si snodano come una scala a chiocciola, ma per fortuna non sono molto ripidi da affrontare.

Sulla cima potrete ammirare il panorama di Bangkok da una terrazza panoramica e troverete un grande stupa dorato, all’interno del quale ci sono alcune reliquie del Buddha. 

Lungo la salita ci sono comunque dei coffee-shop per poter riposare e bere qualcosa. 

Wat Traimit

Tempio Wat Traimit, Thailandia

Il Wat Traimit è un tempio dallo stile architettonico molto semplice e meno sfarzoso rispetto ai più noti War Arun e Wat Phra Kaew. 

Si trova lungo la strada Thanon Mitthaphap Thai-China e potete arrivarci prendendo la metro da Hualamphong. È aperto tutti i giorni tranne il lunedì e l’accesso ha un prezzo di 100 baht

L’edificio è aperto dalle 8.00 alle 17.00 ed esternamente è completamente bianco. Ha una struttura che ricorda una grande pagoda con tetti spioventi e dorati. 

Il Wat Traimit è celebre per custodire una splendida statua del Buddha interamente realizzata in oro massiccio che pesa più di 5 tonnellate ed è alta 4 metri. 

Il suo valore è immenso ed è stato stimato intorno ai 250 milioni di dollari.

A colpire è soprattutto la storia di questo Buddha poiché sembra provenire da Ayutthaya e si racconta che nel corso dell’invasione birmana la statua sia stata ricoperta di stucco per proteggerla dal saccheggio.

In seguito è stata spostata a Bangkok da Rama III, e fino agli anni Cinquanta del Novecento è rimasta all’aperto sotto una tettoia del Wat Traimit. 

Fortuna volle che durante uno spostamento il Buddha cadesse nel fango e si intravedesse finalmente l’oro sotto la copertura di stucco. 

Il fiume Chao Phraya

Fiume Chao Phraya, Bangkok

Il fiume che attraversa Bangkok è in un certo senso l’anima della città. Infatti sulle sue rive vivono oltre 50.000 persone che si spostano in barca per commerciare o semplicemente per vivere in palafitte sull’acqua.

Il Chao Phraya divide in due la capitale thailandese e su entrambe le sponde ci sono tantissime attrattive e cose da fare. 

Inoltre è un ottimo mezzo per potersi muovere agevolmente nei principali distretti cittadini.

Ci sono ben 5 linee di battelli pubblici appartenenti alla Chao Phraya Express che dispone di barche con bandiere arancioni, verde e giallo. 

In genere queste imbarcazioni sono in funzione tutti i giorni, dalle 6 del mattino e fino alle 19.30 e si muovono lungo 34 moli. 

Questi battelli pubblici sono mediamente più affollati ed i biglietti costano tra i 15 ed i 30 baht.

L’alternativa sono le imbarcazioni turistiche che spesso offrono un biglietto giornaliero a 150 baht con un numero illimitato di viaggi sul fiume.

Passano ogni 30 minuti ed i ticket si possono comprare al Tha Phra Arthit, a Saphan Taksin e al Tha Sathorn, il porto centrale di Bangkok.

Shopping a Khao San Road

la via dello shopping a Bangkok

Se vi piace stare in mezzo alla gente e non volete spendere troppo, il consiglio è di andare in Khao San Road, uno dei punti nevralgici della movida di Bangkok. 

Si trova nel quartiere di Rattanakosin e negli ultimi anni questa strada è diventata la meta preferita per ragazzi e backpacker, i viaggiatori con zaino in spalla. Infatti è la zona perfetta per trovare ostelli, bed&breakfast ed hotel a prezzo basso. 

Khao San Road è la via dello shopping per eccellenza ma offre anche diverse attrattive come il Monumento alla Democrazia, il Forte Phra Sumen, il parco Santichaiprakan ed i templi Wat Bowonniwet e Wat Chana Songkhram.

Per chi invece vuole semplicemente fare acquisti, c’è un’ampia scelta di stand e negozi con prodotti tipici, oggetti di artigianato, accessori e bigiotteria. Il mercato più importante della zona è il Bang Lum Pu.

La parte migliore sono forse le bancarelle dello street-food dove comprare pad thai, noodles, roti, papaya salad e cocktail molto gustosi. I prezzi sono davvero bassi ma la qualità è comunque elevata. 

A Khao San Road potete trovare locali notturni, bar e ristorantini che sono sempre affollati a Capodanno, a Natale e durante il Songkran, il Capodanno Thailandese. 

Visite guidate da fare a Bangkok

Visite guidate a Bangkok

Visitare Bangkok non è semplice perché ci sono tantissime cose da visitare e non sempre si ha il tempo sufficiente. 

Un buon modo per risparmiare tempo e denaro è quello di prenotare tour guidati che vi permetteranno di ammirare le principali attrattive.

Molto interessante è il Tour Flessibile Gran Palazzo Reale, Wat Pho e Wat Arun che vi consente di vedere questi edifici in un’escursione che dura tre le 2 e le 4 ore. La guida è in inglese ed il costo base è di 42 euro

Una buona alternativa è il Tour del Budda d’oro, del Buddha Sdraiato e del Tempio di Marmo Wat Benchamabophit che, in mezza giornata, vi porta in giro attraverso questi bellissimi templi buddisti. 

Anche in questo caso la guida è in inglese ed alcune opzioni permettono di essere prelevati presso il vostro hotel da un autobus. 

Il costo medio è di 29 euro ma può variare secondo le diverse opzioni sottoscritte. Inoltre i bambini sotto i 2 anni partecipano gratuitamente.

(https://www.expedia.it/things-to-do/tour-del-budda-doro-del-buddha-sdraiato-e-del-tempio-di-marmo.a187510.dettagli-attivita?endDate=2019-11-28&location=Rattanakosin%2C%20Tailandia&rid=6214085&startDate=2019-11-14)

Di tutt’altro genere è il tour dei mercati Damnoen Saduak e Maeklong, il quale unisce la cucina thailandese allo shopping nei mercatini. 

La guida è in inglese e sarete prelevati alle 6.30 del mattino da un autobus che vi condurrà al Mercato sui Binari di Maeklong

Qui c’è un grandissimo mercato del pesce e la peculiarità è che ogni volta che transita un treno le bancarelle vengono spostate e poi rimesse al loro posto. 

In seguito il tour prosegue con la visita al Mercato galleggiante di Damnoen Saduak, un mercatino che si tiene su barconi colorati lungo il fiume. 

Troverete cibo di strada e tantissime specialità thailandesi. Il prezzo è vantaggioso in quanto pagherete all’incirca 29 euro.

Infine, se state cercando un’escursione notturna davvero originale, il consiglio è di optare per la crociera di 2 ore con cena e spettacolo inclusi

Al prezzo di 30 euro potrete fare un giro notturno sul fiume per osservare da lontano i principali monumenti e templi di Bangkok.

Potrete gustare un drink di benvenuto ed un bel buffet a base di piatti tipici thailandesi. Sono previsti musica dal vivo e spettacoli di cabaret

Alcune opzioni vi consentono di esser prelevati in hotel se soggiornate nelle zone di Khao San Road, Sukhumvit, Pratunam e Silom.

I migliori sky bar da non perdere

I migliori sky bar a Bangkok

Bangkok è una città estremamente eclettica che vi permette di ammirare il panorama dall’alto dei suoi grattacieli grazie ai numerosi sky bar.

Si tratta di locali e bar collocati ai piani alti di edifici, hotel ed alberghi, nei quali potete divertivi per l’aperitivo oppure dopo cena con gli amici. 

Avrete l’occasione di sorseggiare cocktail ed ascoltare musica godendo dello splendido panorama dello skyline di Bangkok che si estende sotto di voi. 

La capitale thailandese vi propone un numero incredibile di sky bar e tra i migliori c’è senza dubbio lo Sky Bar Rooftop Lebua, uno dei più conosciuti e frequentati di Silom Road

Si trova al 64° piano ed offre una vista panoramica sul Chao Phraya. Apre alle 18.00 ed è abbastanza difficile trovare un posto a sedere per via della grande folla. 

Ha una struttura molto lussuosa ed è diventato famoso per avere ospitato le riprese di Una notte da leoni 2. Dovete assolutamente provare il cocktail Hangovertini, ispirato al film e preparato con succo di mela e mirtilli, Martini rosso, tè verde, miele e rosmarino.

Un altro sky bar molto suggestivo è il Vertigo & Moon Bar, in cima al Banyan Tree Hotel. È uno dei più alti di Bangkok e non è indicato se soffrite di vertigini. 

Il panorama è davvero meraviglioso e vi conviene arrivare verso le 17.30 per trovare posto.

In sottofondo c’è sempre della musica soft ed è bene specificare che questo è uno degli sky bar più costosi. Inoltre, è importante specificare che lo troverete chiuso durante la stagione delle piogge per ovvi motivi. 

Più economico è invece l’Octave Rooftop Bar che si trova al Marriott Hotel Sukhumvit e si estende su 3 piani. È molto spazioso e non c’è rischio di rimanere in piedi. 

Qui potrete mangiare e ballare e dalla terrazza all’ultimo piano c’è una vista davvero spettacolare. I drink hanno un prezzo abbordabile e si va dai 170 baht per una birra ai 300 per un cocktail alcolico.

Molto interessante è l’Above Eleven, uno dei più ‘easy’ di Bangkok. Si trova nel Fraser Suites Hotel ed è ideale per diversi tipi di serate, dall’aperitivo alla cena romantica.

Situato al 33° piano vi regala un buon punto d’osservazione ed è rinomato per la sua ottima cucina che include piatti della cucina giapponese e peruviana ad un costo accessibile. 

Altri sky bar molto apprezzati sono il Roof Top Bar Zoom Sky Bar, il Red Sky Centara Grand, il Blue Sky ed il Cloud 47 Rooftop Bar e Bistro.

Un giro a bordo dei tuk tuk

Tuk Tuk, Bangkok

A Bangkok noterete sicuramente per le strade la presenza di un particolare mezzo di trasporto, il famigerato tuk tuk

È una specie di piccolo furgoncino a tre ruote che ricorda il nostro ape-car. Riconoscete subito i tuk tuk poiché sono sempre verniciati con colori sgargianti ed hanno un motore molto rumoroso.

Nel traffico di Bangkok vedrete sfrecciare tuk tuk ad ogni angolo ed almeno una volta dovete fare un giro su questo mezzo pittoresco che, complici i finestrini senza vetri, vi regala un forte senso di libertà e spensieratezza durante il tragitto.

Ad essere sinceri, il viaggio in tuk tuk è un’esperienza per i più coraggiosi in quanto corrono ad alta velocità e spesso i conducenti sono poco prudenti per strada. In altre parole, è perfetto per voi se amate le forti emozioni!

Per questa ragione è preferibile salire su un tuk tuk quando c’è poco traffico e lontano dai quartieri centrali dove si respira molto più smog.

Altra cosa da sapere è che sono sprovvisti di tassametri e dunque entra in gioco la vostra capacità di contrattazione per evitare truffe. 

Il consiglio è di prenotare un giro di 5-10 minuti che dovrebbe costarvi circa 30-40 baht, non di più. Infatti i tuk tuk non sono un modo economico per spostarsi a Bangkok e gli stessi taxi vi costano molto meno. 

I centri commerciali di Bangkok

La città di Bangkok è la meta ideale per gli appassionati di shopping perché vi dà la possibilità di acquistare prodotti tipici thailandesi e souvenir più raffinati e tecnologici. 

Insomma, passerete facilmente dalle bancarelle ai centri commerciali nel giro di pochi metri.

In questo senso, la capitale della Thailandia è una delle località del Sud-est asiatico maggiormente votata al commercio.

Infatti pullula di centri commerciali nei quali si possono fare compere, mangiare nei ristoranti, fare sport, vedere film e altro ancora. 

Alcuni sono più semplici e piccoli mentre altri sono immensi e molto lussuosi. Vediamo quali sono i migliori shopping-center di Bangkok.

Central World

Centro commerciale Central World, Bangkok
Centro commerciale Central World, Bangkok

Si tratta del centro commerciale più grande di Bangkok, sesto nel mondo. Si estende in un complesso che comprende diversi edifici, tra cui alberghi e grattacieli.

Il Central World sorge nel distretto di Pathum Wan e può essere facilmente raggiunto con il battello via fiume o dalla stazione Chit Lom. 

È davvero immenso ed ogni piano della struttura è dedicato ad una categoria specifica di prodotti.

I prezzi sono mediamente abbordabili e potete trovare praticamente di tutto, dall’abbigliamento ai prodotti alimentari e fino all’attrezzatura sportiva. 

Ai piani superiori c’è una sala cinema e un’area interamente dedicata al thai food con bar e ristoranti. Infine troverete un parco giochi per i più piccini ed una pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Questo centro commerciale è leggermente diverso dagli altri perché, come suggerisce il nome, ricorda vagamente un aeroporto

Terminal 21

Si trova nel distretto di Sukhumvit e ci potete arrivare in pochi minuti dalla metro.

È meno caotico del Central World e non è nemmeno troppo grande, il che lo rende semplice da visitare in poco tempo.

Si compone di 9 piani e la cosa simpatica è che ognuno è ispirato ad una città del mondo, come proposta gastronomica e come stile d’arredamento. 

Ci sono oltre 600 negozi dei più noti brand internazionali e ben 70 ristoranti. Il sesto piano è completamente dedicato alla cucina thai e con 40-50 baht potrete gustare un bel pranzo

Infine, c’è un centro fitness ed un cinema multisala attrezzato per il 3D.

MBK

Centri commerciali a Bangkok

L’MBK è uno degli shopping center più antichi di Bangkok ed è il posto più indicato per i ragazzi giovani ed i backpacker in quanto ha prezzi molto bassi e competitivi

È forse quello più tradizionale ed è qui che potete avvertire un’atmosfera più genuina ed autentica. Lo trovate a Pathum Wan e si può raggiungere dalla stazione National Stadium o dal fiume scendendo alla fermata di Hua Chang.

I 2000 negozi disponibili, divisi su 8 piani, riguardano l’elettronica, l’abbigliamento, l’arredamento e la cosmetica. Sono per lo più articoli di marchi di origine thailandese.

Il quarto piano è dedicato agli smartphone e alla telefonia mentre al sesto ci sono bar, ristoranti ed una ‘food court’ dove potrete mangiare con pochi baht. 

Il settimo piano poi è l’angolo riservato alla palestra, al cinema e all’area giochi per bambini.

Siam Paragon

Il Siam Paragon è il centro commerciale più lussuoso di Bangkok ed è frequentato dai turisti e dai thailandesi più facoltosi. 

Se non avete problemi di budget e siete patiti di moda, questo è il luogo giusto per voi. Sorge vicino Siam Square nel quartiere di Pathum Wan.

Ci sono i più rinomati brand internazionali ed italiani e negozi dedicati a marchi del settore automobilistico di lusso. 

Al primo piano c’è un’area dedicata al cibo thailandese e molto bello è il Gourmet Market, un supermercato pieno di specialità provenienti da ogni parte del mondo. 

Per il divertimento c’è l’ultimo piano dove ci sono cinema, bar, karaoke, una galleria d’arte ed il Siam Ocean World, l’acquario di Bangkok.

Per maggiori informazioni sullo shopping nella capitale thailandese, leggete il nostro approfondimento.

nota 

Dove fare i massaggi thai a Bangkok

Massaggio Thai a Bangkok

Se non avete mai provato un massaggio thailandese non sapete cosa vi siete persi! A Bangkok dovete assolutamente approfittarne per prendervi cura del vostro corpo in uno dei tanti centri benessere.

Bangkok è diventata uno dei punti di riferimento per questa antica arte che cerca di rigenerare anche lo spirito ed il flusso di energia vitale.

È importante dire che ci sono centri specializzati strettamente in massaggio thai ed altri che vi forniscono servizi spa aggiuntivi e più esclusivi.

Tra i centri ispirati alla tradizione c’è sicuramente il Perception Blind Massage che ha due sedi diverse a Bangkok ed una a Chiang Mai.

La particolarità è che la struttura nasce come progetto sociale per aiutare i massaggiatori non vedenti o ipovedenti a lavorare in questo settore. 

Per questo motivo internamente troverete un arredamento molto semplice, con luci soffuse e colori neutri e più scuri. 

Potrete scegliere tra un trattamento completo con tecnica tradizionale oppure provare massaggi contro le tensioni muscolari a base di impacchi di erbe caldi. 

Avrete a disposizione diversi tipi di servizi ed ogni trattamento parte da un minimo di 450 baht per un’ora di massaggio.

Molto valido è pure il Wat Pho Thai Traditional Medical and Massage School che si trova nel tempio buddhista del Wat Pho. 

È qui che potrete sperimentare il vero massaggio thai nella sua veste più tradizionale. 

Le stanze adibite ai massaggi sono meno eleganti di altri centri ma offrono letti comodi e puliti e l’atmosfera è molto rilassante. Inoltre i prezzi sono convenienti e per 30 minuti di trattamento pagherete circa 320 baht.

Chi cerca qualcosa di più raffinato e completo può sempre recarsi in una vera e propria Spa. 

Tra quelle con il rapporto qualità-prezzo più competitivo c’è l’Asia Herb Association che abbina il massaggio thai con altri trattamenti quali scrub alle erbe, sauna, bagno turco ed impacchi.

Per i massaggi base si parte da un minimo di 600 baht per 60 minuti.

Per un lusso ancora più sfrenato c’è la Spa dell’Oriental Mandarin, uno degli hotel più famosi di Bangkok. 

Oltre al massaggio tradizionale potrete fare aromaterapia, fanghi, saune e tanto altro. Per un massaggio completo di 90 minuti il costo base è di circa 3900 baht.

Street food

Street food a Bangkok

Bangkok è la capitale mondiale dello street-food, ovvero del cibo da strada. 

Girando per la città troverete ad ogni angolo degli stand e delle bancarelle improvvisate presso cui comprare piatti tipici e pietanze da sgranocchiare mentre passeggiate per strada.

Questi chioschi vi regalano una varietà infinita di ricette diverse che non hanno nulla da invidiare ai ristoranti più rinomati. 

Dell’ottimo street-food lo potete trovare in Khao San Road e nelle strade circostanti. Qui fanno un eccellente khao soi gai, una zuppa della Thailandia del nord preparata con latte di cocco, curry, pollo e noodles. 

Buono è anche il pesce alla griglia, così come l’insalata di calamari piccanti chiamata yam pla muek

Altra zona conosciuta per la qualità dello street-food è Chinatown che al calar del sole si riempie di odori ed aromi inconfondibili e stuzzicanti. 

Si possono assaggiare gli insetti fritti, zuppe di noodles, nidi di rondine, papaya salad e cocktail strani.

La bancarella più affollata è il Khao Gaeng Jake Puey in Mangkon Road dove si possono acquistare diversi tipi di curry da mangiare su delle sgangherate sedie di plastica.

Un buon posto per il cibo da strada è il Pak Khlong Talaat, il mercato dei fiori che vi offre una vasta gamma di frutta fresca, spezie, verdure e frullati. 

La star dello street-food thailandese rimane sempre Jay Fai, un’allegra signora vincitrice di una stella Michelin che ha come proprio cavallo di battaglia l’omelette di granchio

Volete saperne di più sullo street food e sulla cucina thailandese

Street food e cucina thaiScoprite di più

Il migliore pad thai di Bangkok

Pad Thai a Bangkok

Il pad thai è forse il piatto thailandese più conosciuto nel mondo che non potete evitare di assaggiare. 

Il pad thai è costituito da una sorta di noodles fritti in padella e mantecati con ingredienti come pollo, gamberi, uova, verdure, soia e peperoncino.

Ne esistono tante varianti differenti e praticamente ogni ristorante propone una propria versione

Uno dei locali più rinomati nella preparazione di questa pietanza è il Thip Samai, non molto distante dal tempio della Montagna d’Oro e da Khao San Road. 

I cuochi preparano il pad thai al momento, proprio davanti a voi, ed è utile arrivare in anticipo per trovare posto poiché c’è sempre molta gente.

Il pad thai vi verrà proposto in 3 versioni: con pesce, carne e vegetariano. In ognuno dei casi però vi sarà servito in una sottile omelette. 

Ristorante molto quotato è il Baan Pad Thai a Thanon Mahannop che vi garantisce una cucina di livello superiore dove si apprezza la qualità e la freschezza degli alimenti. 

Davvero saporito è il pad thai boo preparato con granchio oppure il pad thai con moo yang, il maiale arrosto thailandese, ideale per chi non può mangiare pesce. Il costo è più alto della media ma almeno le porzioni sono molto generose.

Un altro buon ristorante è l’Hoi-Tod Chaw-Lae a Soi Thonglor. Qui potete mangiare il migliore pad thai di pesce, fatto con gamberi croccanti ed altri frutti di mare come cozze e calamari. 

Vi costerà circa 150 baht e ne vale decisamente la pena!

Cosa fare a Bangkok di sera

Asiatique, Bangkok

Al calar della notte ci sono molte cose da fare e da visitare a Bangkok. Ad esempio, se avete ancora voglia di un po’ di shopping, potete visitare i mercati notturni che popolano la città dopo il tramonto.

Il Rot Fai Market a Srinakarin è il mercatino più indicato per coloro che amano i prodotti vintage. Troverete un gran numero di oggetti da collezione e di antiquariato, così come abbigliamento, bigiotteria e bancarelle di street-food.

Carino è pure il New Rot Fai Market a Ratchada, più piccolino del precedente ma meglio fornito nel campo dell’abbigliamento e della moda. 

Aperto fino a mezzanotte, offre anche cibo di strada, musica dal vivo e spettacoli di artisti locali. 

La vera chicca è però l’Asiatique, a metà strada tra un centro commerciale all’aperto ed un lunapark. È il posto perfetto per le famiglie e vi offre negozi, ristoranti, bar, coffe-shop, teatri e cinema. 

La vera attrazione dell’Asiatique è la grande ruota panoramica dalla quale si può guardare tutta Bangkok dall’alto.

Terminati i vostri acquisti potete immergervi nella vera movida notturna thailandese fatta di pub, night club, sky-bar e discoteche. 

Il distretto più affascinante e raffinato da questo punto di vista è Sukhumvit mentre Nanai Road è la zona più avventurosa ed estrema. 

Altro punto nevralgico è il quartiere a luci rosse Pat Pong a Silom, il più importante di Bangkok. Qui troverete i famosi go-go bar, locali di streep-dance che propongono show di vario genere.

Per chi vuole semplicemente ballare, bere un drink e divertirsi, il consiglio è di andare al Narz, una delle discoteche più frequentate di Bangkok. 

Si trova a Sukhumvit ed è formato da 4 grandi sale con musica hip-hop e techno. Lo troverete aperto ogni giorno, dalle 22.00 alle 5.00.

Un locale molto apprezzato è poi il Club Insomnia, elegante nella struttura e nell’atmosfera. Potrete godere di tanti giochi di luci e spettacoli di dj e musica dal vivo con artisti provenienti da tutto il mondo. 

La discoteca apre alle 22.00 e chiude verso le 5.00 del mattino.

Cosa fare a Bangkok quando piove

Cosa fare a Bangkok quando piove

Il clima thailandese è per lo più caldo-umido e nella stagione delle piogge c’è un’alta probabilità di forti rovesci e temporali improvvisi.

In questo caso non potrete girare per Bangkok come fareste di solito ed è meglio trovare qualcosa da fare al chiuso. 

Durante il giorno vi conviene immergervi nella cultura locale visitando qualche museo

Tra i tanti il più importante è il Museo Nazionale di Bangkok in Sanam Luang, aperto dal mercoledì alla domenica tra le 9.00 e le 16.00. 

Al suo interno sono esposti reperti preistorici, collezioni d’arte e monumenti religiosi. Il complesso è ospitato dentro il Wang Na, antica residenza dei viceré e comprende diversi edifici. 

Altri musei che meritano una visita sono il Bangkokian Museum, il Museum of Contemporary Art (MOCA), il Suan Pakkad Palace & Museum ed il National Museum of Royal Barges.

Nelle serate piovose avrete comunque l’occasione di fare altre attività divertenti per passare il tempo.

Un ottimo modo per conoscere la cultura thailandese è, per esempio, andare alla Sala Chalermkrung, antico teatro nel quale vengono messi in scena spettacoli tradizionali. 

Lo trovate vicino Chinatown e particolarmente suggestive sono le esibizioni di danza khon, un genere molto amato nel quale vengono raccontati i miti e le leggende della Thailandia. 

È la scelta perfetta se vi piacciono la danza e la musica popolare. Il teatro è aperto tutte le sere, tranne il lunedì e per ogni spettacolo riceverete libretti in inglese per seguire la trama.

Molto accattivante è anche il Siam Niramit, una produzione teatrale del Ratchada Theatre che in 90 minuti vi racconta il glorioso passato thailandese mescolando musical e circo

Per rendere più sopportabili le sere di pioggia potete anche scegliere di andare a vedere un incontro di Muay Thai, la celebre boxe thailandese, sport nazionale del Paese. 

È un’antica arte marziale che risale al XVI secolo ed i match si svolgono principalmente nel Rajadamnern Stadium e nel Lumphini Stadium

In questi stadi si respira sempre un’atmosfera elettrica data dalla violenza degli scontri e dal tifo degli spettatori che incitano il proprio campione. Ci sono esibizioni musicali ed angoli di ristoro per bere o fare un piccolo spuntino. 

I biglietti possono essere acquistati online o fuori dagli impianti, e i prezzi variano dai 1.000 ai 2.000 baht a seconda della distanza dal ring

Quanto ti è stato utile questo articolo?
[Totale: 0 Media: 0]
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *