Battelli e traghetti Bangkok

Battelli a Bangkok per muoversi in città

La capitale della Thailandia, Bangkok, sorge lungo le rive del fiume Chao Praya, uno dei principali fiumi del Paese.

Nel corso dei secoli il fiume si è imposto come un importante punto di riferimento, oltre che come l’asse di trasporto e di commercio più importante del Paese.

Non da ultimo, il fiume Chao Praya è diventato un’attrazione fondamentale per i tanti turisti che ogni giorno affollano la capitale. 

Motobattelli, traghetti, taxi fluviali e longtail boat: navigare sul fiume di Bangkok e sui suoi canali, soprattutto al calare del sole, è un’esperienza suggestiva ed indimenticabile!

In questa guida vedremo tutto ciò che c’è da sapere su traghetti e battelli di Bangkok.

Tipologie di imbarcazioni a Bangkok

Navigare sul fiume e i canali consente di avere uno sguardo del tutto nuovo sulla metropoli ed immergersi nella sua cultura più autentica.

Differenti sono le tipologie di imbarcazioni presenti tra le acque di Bangkok. La Chao Phraya Express Boat comprende diverse linee, distinguibili per un diverso colore.

  • Le bandiere blu sono conosciute con il nome di “turist boat” ed effettuano un itinerario su misura per i turisti, con una tratta che va da Sathon Pier a Phra Arthit Pier dalle 9.30 alle 16.00. Sono le imbarcazioni generalmente più grandi e più lente nel loro percorso, oltre che un filo più costose.  
  • Le bandiere arancioni coprono la tratta Nonthaburi – Wat Rajsingkorn con corse giornaliere che vanno dalle 6.00 alle 19.00 e costeggiano le tante attrazioni turistiche.
  • Le bandiere verdi sono in funzione solo nei giorni settimanali in specifici orari, con fermate nei distretti commerciali e finanziari e vengono utilizzati soprattutto dai locali.
  • Ci sono infine le bandiere gialle, anch’esse operative solo nei giorni feriali e negli orari di punta.

Oltre agli Express Boat a Bangkok sono presenti inoltre altre imbarcazioni come i taxi su acqua e gli shuttle boats che semplicemente attraversano il fiume, oltre a navette gestite direttamente dagli hotel. 

Ci sono infine imbarcazioni per tour privati e barche serali su cui è possibile cenare ed ascoltare musica.  

Perché spostarsi via acqua?

Spostarsi su acqua è una scelta piuttosto frequente da parte dei turisti che si trovano a visitare il Paese del sorriso, e in particolare la sua capitale. 

I motivi sono molteplici: le imbarcazioni consentono spostamenti rapidi ed efficienti e le fermate sono comode e ben distribuite, in corrispondenza dei principali luoghi turistici di Bangkok.

Nella maggior parte dei casi muoversi via acqua consente un risparmio di tempo se paragonato allo stesso percorso su strada, ad esempio con autobus, taxi o tuk-tuk, oltre che un notevole risparmio economico.

Navigare consente poi al turista di scoprire un lato nuovo e ancora più autentico della città e delle abitudini dei suoi abitanti, passando tra scene di vita quotidiana come bambini che fanno il bagno nel fiume o donne che lavano i panni.

Rispetto ad un taxi l’unico svantaggio è rappresentato da un certo affollamento sui moli e da qualche breve attesa, che in ogni caso non supera i 15 minuti.

Quali attrazioni di Bangkok si possono raggiungere via acqua?

I moli a Bangkok sono oltre 30, anche se il turista tende ad utilizzare principalmente i moli posizionati nella parte centrale della città, tra il Sathorn Bridge e il quartiere di Banglamphu.

Questi moli consentono di raggiungere comodamente tutte le principali attrazioni della città.

Di seguito qualche esempio: 

  • se volete passeggiare lungo la famosa Khao San Road la vostra fermata sarà Tha Phra Arthit
  • se desiderate raggiungere Chinatown dovrete fermarvi a Rajchawong Pier.
  • Tha Tien Pier è la fermata più gettonata per quei viaggiatori che vogliono visitare i templi, tra cui il Wat Pho o il Wat Arun.
  • Maharaj Pier è la fermata che serve il Grande Palazzo Reale e il Tempio del Buddha di Smeraldo.

Orari e prezzi

Per quanto riguarda le Express Boat gli orari variano a seconda della linea, come già specificato poco più su, e generalmente coprono l’arco temporale che va dalle 6.00 alle 20.00.

I prezzi variano dai 13 baht della linea verde ai circa 40 baht (1 euro e 20 circa) per la linea blu, la più turistica; una cifra che in ogni caso viene ampiamente ripagata dalla comodità ed efficienza del servizio.

È possibile inoltre nel caso della linea blu acquistare un pass giornaliero al costo di 150 baht, poco meno di 5 euro, che vi consentirà di effettuare un numero illimitato di corse, su e giù per la città.

Cenare su un’imbarcazione a Bangkok

Una delle esperienze sicuramente più indimenticabili che i viaggiatori possono pianificare durante il loro soggiorno a Bangkok consiste in una cena cullati dalle acque thailandesi.

Diverse imbarcazioni propongono l’esperienza della cena al calar del sole, circondati dagli splendidi scorci del fiume Chao Phraya.

È possibile ad esempio scegliere la Chao Phraya Princess, una moderna nave che propone un tour serale sul fiume con musica dal vivo e una cena a buffet a base di piatti internazionali.

Un’altra valida alternativa è la crociera su un’antica chiatta da riso, scorrendo attraverso i principali monumenti cittadini illuminati e gustando piatti tipici della tradizione thai.

Gli altri mezzi di trasporto della capitale

Muoversi a Bangkok è in generale piuttosto semplice, data la vasta offerta di mezzi di trasporto tra i quali scegliere.

Vediamo qualche opzione.

  • Skytrain (o BTS): la famosa linea ferroviaria sopraelevata, un modo economico e veloce per attraversare una buona parte della capitale, che vi fornirà tra l’altro un panorama davvero unico sul suo skyline!
  • Autobus pubblici o privati: i primi più economici ma anche più lenti, i secondi decisamente più confortevoli e veloci.
  • Metropolitana: un sistema di trasporto efficiente e sotterraneo che attraversa la capitale.
  • Taxi: facili da prendere ovunque in città e piuttosto economici, sono certamente il mezzo più veloce per andare ovunque voi vogliate, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
  • Tuk Tuk: piccoli veicoli a tre ruote presenti nell’immaginario collettivo di tutti ogni volta che pensiamo a Bangkok. Sono il mezzo migliore per brevi distanze, ma attenzione al traffico e a qualche piccola truffa spesso riservata ai turisti.

Traghetti e battelli per spostarsi fuori da Bangkok

Traghetti da Bangkok a Phuket
Da Bangkok è possibile raggiungere molte destinazioni in traghetto

Non solo Bangkok!

Traghetti e battelli sono mezzi di trasporto perfetti anche per spostarsi al di fuori della capitale.

Muoversi via acqua è infatti il modo migliore per raggiungere le numerose isole, tra cui Ko Samui, Ko Chang, Phuket o Ayutthaya.

I traghetti collegano le isole principali tutto l’anno e i biglietti sono acquistabili online o direttamente in porto.

Le principali compagnie sono 

  • Phuket Ferry
  • Ferry Samui

Le corse sono piuttosto frequenti e i costi, che variano a seconda della durata del tragitto, sono contenuti: una tratta può partire dai 300 baht, poco meno di 9 euro.

Le tratte che collegano le numerose isole thailandesi possono essere percorse inoltre con catamarani o altre imbarcazioni private, che consentono escursioni per godere a pieno di scorci incantati.

Quanto ti è stato utile questo articolo?
[Totale: 0 Media: 0]
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.