Autobus a Bangkok

Stazione autobus Mo Chit di Bangkok

Gli autobus sono di sicuro il mezzo più conveniente per muoversi a Bangkok. Tuttavia, molti preferiscono usare la metro e lo skytrain.

Non solo perché, nelle ore di punta, si muovono più velocemente, senza rischiare di rimanere imbottigliati nel traffico, ma anche perché prendere un autobus a Bangkok può rivelarsi piuttosto difficile, se non si conoscono bene le linee e i tipi di mezzi che circolano in città.

Ecco una piccola guida sugli autobus a Bangkok, che vi aiuterà a capire come muovervi in città e come raggiungere alcune delle destinazioni più importanti della Thailandia in autobus.

Tipologie di autobus in circolazione

Per capire come funziona la rete del trasporto pubblico a Bangkok, dovete sapere che in circolazione ci sono diverse tipologie di autobus, che si distinguono l’una dall’altra grazie alle differenti colorazioni.

Ecco quali sono le tipologie di autobus che potete trovare a Bangkok:

  • Regular – sono i modelli più vecchi di bus, di colore beige e rosso, senza aria condizionata;
  • Regular Expressway – sono bus senza aria condizionata che seguono le stesse linee dei regular ma fanno meno fermate;
  • Air Condition (Air Condition, PCB, NGV) – sono bus di colore beige e blu, bianco o blu con aria condizionata;
  • Air Condition Euro II – sono bus di nuova generazione, dotati di aria condizionata, dalla colorazione gialla o arancione;
  • Regular Overnight – sono bus di colore beige e rosso che effettuano il servizio notturno;
  • Air Condition Expressway – sono bus con aria condizionata che seguono lo stesso percorso dei bus Air Condition ma fanno meno fermate.

Per distinguere i bus Expressway da quelli che fanno il servizio regolare bisogna osservare la parte anteriore del bus: di solito, appoggiato al vetro, di fronte all’autista, c’è un cartello con la scritta “expressway” (“ทางด่วน”) in thailandese, in inglese o in tutte e due le lingue.

Pro e contro dei bus di Bangkok

È vero. Viaggiare in autobus a Bangkok può risultare piuttosto difficile per uno straniero o un turista che visita la città per la prima volta o non conosce la lingua.

Tuttavia, spesso l’autobus è l’unico mezzo che si ha a disposizione per raggiungere la propria destinazione, perciò è bene imparare a farci i conti!

Tanto più che spostarsi con il bus può avere anche dei risvolti positivi.

Vediamo quali sono i pro e i contro di viaggiare con il bus a Bangkok:

Pro

  • Il biglietto è economico (la tariffa più cara non supera i 25 baht);
  • arrivano praticamente dappertutto;
  • consentono di spostarsi senza doversi preoccupare del parcheggio o del modo in cui guidano gli altri utenti della strada.

Contro

  • Durante le ore di punta, i bus sono strapieni ed è impossibile trovare un posto a sedere;
  • il bus è più lento di altri mezzi, specialmente quando per strada c’è tanto traffico;
  • bisogna sempre avere a portata di mano una mappa delle linee e un biglietto con scritta sopra la propria destinazione, perché le scritte sono tutte in thailandese e spesso gli autisti non capiscono l’inglese.

Come prendere l’autobus

Viaggiare con l’autobus a Bangkok può rivelarsi una sfida, perciò è meglio prepararsi in anticipo, per evitare brutte sorprese. Per prendere l’autobus a Bangkok bisogna:

  • dotarsi di una mappa delle linee, che può essere acquistata nelle edicole, in aeroporto o presso alcune stazioni degli autobus. Non tutte le fermate hanno una mappa e sui cartelli, spesso, non sono indicate tutte le linee che passano lì;
  • assicurarsi che il bus che si deve prendere vada nella direzione giusta;
  • tenere conto che la maggior parte delle scritte è in thailandese, e che gli autisti raramente parlano inglese. Per questo, è bene tenere a portata di mano un biglietto con scritta sopra, in thailandese, la propria destinazione;
  • avere sempre a disposizione delle monete per pagare il biglietto;
  • mettersi in una posizione di visibilità e alzare il braccio per indicare all’autista che si vuole salire;
  • controllare il colore e il numero del bus prima di salire, e verificare se si tratta di un bus expressway o meno.

Ricordate, inoltre che, mentre alcune fermate sono ben segnalate, con un cartello e, a volte, una pensilina, altre non sono indicate in alcun modo.

In quest’ultimo caso, per capire dov’è la fermata dell’autobus dovete osservare la strada con attenzione: a volte, dalla parte opposta della strada, il cartello c’è, quindi potete presumere che si trovi più o meno nello stesso punto anche nel lato dove vi trovate voi.

Altre volte la fermata del bus si riconosce dal capannello di persone ferme sul marciapiede.

Come comportarsi in autobus

Bene, adesso che abbiamo visto come prendere l’autobus, cerchiamo di capire come comportarsi una volta saliti.

Per prima cosa, bisogna cercare il bigliettaio per acquistare il biglietto. Mentre per i bus regular la tariffa è fissa, per gli air conditioned varia in base al numero di fermate.

Una volta acquistato il biglietto, se c’è posto, ci si può sedere. Ricordate, però, che i monaci e le donne in stato di gravidanza hanno la precedenza.

Dal momento che la maggior parte delle indicazioni è scritta in thailandese, studiate bene la mappa delle fermate prima di salire e tenete il conto di quante ne ha già fatte l’autobus da quando siete partiti.

Quando sta per arrivare il momento di scendere, suonate l’apposito campanello per prenotare la fermata e tenetevi pronti a scendere rapidamente, perché gli autisti non aspettano a lungo.

Prezzi e orari

I prezzi e gli orari degli autobus variano in funzione delle tipologie di mezzi e delle linee che servono. Nella tabella qui sotto trovate riepilogate le tariffe e gli orari delle principali tipologie di autobus.

TIPO DI AUTOBUSCOLOREPREZZO DEL BIGLIETTOORARI
RegularBeige – rosso8 baht05:00 – 23:00
Regular expresswayBeige – rosso10 baht05:00 – 23:00
Regular Overnight (bus notturni)Beige – rosso9,50 baht23:00 – 5:00
Air conditionBeige – bluDa 12 a 20 baht (il prezzo varia a seconda del numero di fermate effettuate). Per i bus che effettuano il servizio expressway si paga un biglietto maggiorato di 2 baht05:00 – 23:00
Air condition (Euro 2)Giallo – arancioneDa 13 a 25 baht –biglietto expressway maggiorato di 2 baht05:00 – 23:00
Air condition (PCB)BiancoDa 13 a 25 baht –biglietto expressway maggiorato di 2 baht05:00 – 23:00
Air condition (NGV)BluDa 15 a 25 baht – expressway maggiorato di 2 baht05:00 – 23:00

Collegamenti in bus tra l’aeroporto e Bangkok

Tra i mezzi di trasporto che collegano gli aeroporti di Bangkok ci sono anche gli autobus. Ecco quali sono le principali linee di collegamento tra i due aeroporti (Suvarnabhumi e Don Mueang) e Bangkok:

  • 551 – da aeroporto Suvarnabhumi a Siamparagon – la linea è servita da bus air condition che effettuano servizio expressway ed è attiva dalle 05:00 alle 22:00;
  • 552 – da aeroporto Suvarnabhumi a Klongtoei – la linea è servita da bus air condition ed è attiva dalle 05:00 alle 22:00;
  • 558 – da aeroporto Suvarnabhumi a Central Rama 2 – la linea è servita da bus air condition che effettua servizio expressway ed è attiva dalle 05:00 alle 22:00;
  • A1 – da aeroporto Don Mueang a BTS Jatujack (vicino alla stazione Mo Chit dello Skytrain) – la linea è servita da bus air condition.

Chi vuole spostarsi tra gli aeroporti Don Mueang e Suvarnabhumi può servirsi della navetta gratuita.

Autobus per spostarsi fuori Bangkok

A Bangkok ci sono tre grandi stazioni degli autobus, da dove partono i mezzi che collegano la capitale della Thailandia alle principali località del Paese e degli Stati vicini, e una più piccola, situata all’interno dell’aeroporto Suvarnabhumi:

  • Mo Chit. Da qui partono i bus diretti verso il nord del Paese;
  • Ekkamai. Da questa stazione partoni i bus diretti verso la costa est;
  • Southern Terminal o Sai Tai Mai. È la stazione da cui partono i bus per le località del sud della Thailandia;
  • Public Transport Centre all’aeroporto Suvarnabhumi. Da qui partono sia i bus per Bangkok, sia i bus per alcune località vicine, come Pattaya.

La stazione di partenza varia a seconda della destinazione e della compagnia con la quale si viaggia.

Ecco come fare per raggiungere alcune tra le più popolari località della Thailandia in autobus:

Da Bangkok a Chiang Mai

Chiang Mai si può raggiungere in autobus da Bangkok grazie ai mezzi che partono ogni giorno dalla stazione Mo Chit. Le partenze sono piuttosto frequenti.

Il viaggio può durare dalle 9 alle 13 ore. Il costo del biglietto è di circa 800 baht (dai 23 ai 30 euro).

Vista la lunghezza del tragitto, ricordate di prenotare un posto su un autobus VIP. Gli autobus VIP, infatti, sono più comodi e hanno l’aria condizionata.

Da Bangkok a Pattaya

Autobus da Bangkok a Pattaya
Pattaya è una delle località di mare più rinomate del nord est della Thailandia

Chi vuole raggiungere Pattaya in autobus partendo da Bangkok può servirsi di uno dei mezzi che partono ogni giorno dalla stazione Ekkamai o dall’aeroporto Suvarnabhumi.

Alcuni autobus per Pattaya partono anche da Sai Tai Mai, ma le opzioni più comode sono di sicuro le prime due.

Il viaggio da Bangkok a Pattaya dura circa 2 ore e il costo del biglietto si aggira attorno ai 380 baht (11 euro circa).

Da Bangkok a Koh Chang

Per andare da Bangkok a Koh Chang in autobus si può acquistare direttamente online un biglietto combinato bus + traghetto, scegliendo come punto di partenza la stazione degli autobus di Mo Chit oppure l’aeroporto Suvarnabhumi.

Il costo del biglietto combinato si aggira attorno ai 400 – 650 baht (dagli 11 ai 19 euro circa).

Il viaggio da Bangkok a Koh Chang dura circa 6 ore.

Da Bangkok a Koh Samui

L’autobus non è certo il mezzo più veloce per raggiungere Koh Samui, ma è di sicuro il più economico. I bus partono dalla stazione Sai Tai Mai ed arrivano a Surat Thani, dove prenderete poi il traghetto per Koh Samui.

Il viaggio dura all’incirca 12 ore, più 2 o 4 ore di traghetto.

La scelta migliore, anche in questo caso, è quella di acquistare un biglietto integrato autobus VIP + traghetto. Il costo del viaggio si aggira attorno ai 1200 baht (circa 35 euro).

Da Bangkok a Phuket

Ci sono tanti modi per raggiungere Phuket, l’isola più famosa della Thailandia (nonché la più grande!) partendo dalla capitale.

Uno dei più economici, ma non dei più veloci, è di sicuro l’autobus.

La maggior parte degli autobus diretti a Phuket parte dalla stazione Sai Tai Mai; alcuni partono anche da Mo Chit.

Il viaggio dura all’incirca 12 ore, per questo è preferibile prenotare un posto su un autobus VIP.

Il costo del biglietto va dai 660 baht degli express bus ai 1000 baht dei bus VIP (dai 19 ai 29 euro circa).

Da Bangkok a Koh Phangan

Il viaggio da Bangkok a Koh Phangan in autobus, sebbene economico, non è certo veloce.

I bus partono dalla stazione dei bus Sai Tai Mai, oppure dalla stazione ferroviaria Hua Lamphong e arrivano a Thong Sala, da dove partono i traghetti per Koh Phangan.

Il viaggio in bus dura dalle 14 alle 17 ore, e per questo motivo è utile prenotare un posto su un bus VIP.

Per quanto riguarda il biglietto, anche in questo caso è meglio sceglierne uno integrato bus + traghetto. Il costo va dai 970 ai 1400 baht (dai 28 ai 43 euro circa).

Da Bangkok a Ayutthaya

Per raggiungere Ayutthaya partendo da Bangkok non è al momento disponibile il servizio bus.

È però possibile spostarsi verso l’antica città thailandese noleggiando un minivan (il costo minimo è di 4 euro per un minivan da 9 posti) oppure viaggiando in treno.

Da Bangkok ai Paesi confinanti con la Thailandia

Da Bangkok partono anche gli autobus per raggiungere alcune località dei Paesi confinanti con la Thailandia, come il Myanmar e il Vietnam.

Se desiderate usare questo mezzo di trasporto per passare da un Paese all’altro, prima di partire accertatevi di avere tutti i documenti in ordine, perché alla frontiera verrete fermati dalle autorità e, se non avrete la documentazione necessaria, non potrete proseguire il viaggio.

App e siti utili

Per maggiori informazioni sui tipi di autobus di Bangkok, potete consultare il sito ufficiale della BMTA (Bangkok Mass Transit Authority), l’autorità dei trasporti di Bangkok.

Anche se non c’è una mappa delle linee, sullo stesso sito c’è un elenco dettagliato che indica quali tipi di bus viaggiano su una determinata linea, le tariffe e gli orari della stessa.

Tra le app utili per conoscere le linee e i percorsi ci sono Google Maps (anche se non è molto affidabile su orari e tempi di percorrenza) e ViaBus, un’App scaricabile dal Play Store che aiuta a trovare i collegamenti in autobus nell’area metropolitana di Bangkok e in altre regioni della Thailandia.

Gli altri mezzi di trasporto a Bangkok

Metro di Bangkok
Metro di Bangkok

Per spostarvi da una parte all’altra di Bangkok, oltre agli autobus, avete a disposizione diverse opzioni, tra cui: metro, skytrain, taxi, car sharing, tuk – tuk, traghetti e battelli, taxi e noleggio auto.

I taxi sono mezzi piuttosto economici, tuttavia viaggiando con essi, si rischia di rimanere bloccati nel traffico caotico della capitale thailandese.

Il car sharing c’è anche a Bangkok, sebbene qui sia più costoso dei taxi. Per utilizzare il servizio, dovete servirvi di Grab, il corrispettivo orientale di Uber.

Non possono mancare i tuk – tuk: mezzi di trasporto caratteristici, ma poco pratici.

Per andare sul sicuro, meglio scegliere la metro o lo skytrain, la ferrovia sopraelevata di Bangkok: entrambi sono mezzi economici, veloci e confortevoli.

Traghetti e battelli rappresentano il mezzo più pratico ed economico per chi si trova nella zona del lungofiume di Bangkok.

Se ve la sentite di affrontare le strade caotiche di Bangkok e volete spostarvi in autonomia, in aeroporto trovate le maggiori compagnie di autonoleggio internazionali, presso le quali potete noleggiare un’auto.

Per organizzare tutto efficacemente prima della partenza, potete anche prenotare in anticipo la vostra vettura su siti affidabili come Auto Europe e Rentalcars.

È meglio spostarsi in autobus o in metro?

Nonostante l’autobus sia il mezzo più conveniente, quando è possibile è comunque più pratico spostarsi in metropolitana o con lo skytrain.

Non solo perché il viaggio in treno è più confortevole, ma anche perché si arriva prima a destinazione, dato che i convogli riescono ad evitare il traffico caotico che invade le strade di Bangkok in alcuni momenti della giornata.

Quanto ti è stato utile questo articolo?
[Totale: 0 Media: 0]
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.