Sukhothai: dove si trova, cosa vedere e quando andare

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 8 Luglio 2020

Sukhothai: cosa vedere e come arrivare

La Thailandia è una nazione ricca di bellezze naturali e storiche. Chiunque visiti tale paese orientale, può rimanere affascinato da una cultura antica ed estremamente distante dai comuni standard occidentali. 

Coloro che vogliono vivere la “culla della civiltà” thailandese non possono perdersi una visita a Sukhothai, l’antica capitale dello stato peninsulare. Ecco dunque tutto ciò che c’è da sapere su Sukhothai!

In quale distretto si trova Sukhothai?

Sukhothai si trova nel distretto Mueang Sukhothai ed è il capoluogo dell’omonima provincia. 

Nella lingua madre thailandese, il distretto viene riconosciuto con il nome di Amphoe mueang Sukhothai

Sukhothai: clima, popolazione ed aeroporto

Il clima della città di Sukhothai rispecchia gli standard comuni della nazione thailandese. Generalmente, i mesi migliori per visitare questa località sono gennaio, febbraio, marzo, giugno, novembre e dicembre

Nei mesi appena menzionati, le temperature sono molto alte ma senza esagerare e le precipitazioni sono praticamente assenti. Certo, ad ogni modo c’è da considerare un elevato tasso di umidità che comunque non crea grossi fastidi. 

Le temperature medie nel periodo ideale oscillano tra i 29 ed i 35 gradi centigradi. 

Da evitare invece quelli che sono i mesi di aprile, maggio, luglio, agosto, settembre ed ottobre. In tali periodi, le temperature rimangono sempre alte ma aumentano in modo considerevole le precipitazioni. 

Esasperante il tasso d’umidità che rende quasi impossibile rilassarsi mentre si visitano attrazioni e punti d’interesse. 

La popolazione di Sukhothai secondo le ultime stime si avvicinerebbe ai 35.000 abitanti. Senza ombra di dubbio, la città di Sukhothai non è una metropoli, ma viene raggiunta ogni anno da migliaia di turisti, ansiosi di scoprire le meraviglie antiche della località. 

La città di Sukhothai possiede anche un proprio aeroporto. Quest’ultimo dista circa 40 chilometri dal centro cittadino. Ogni giorno, la compagnia Bangkok Airways raggiunge l’aeroporto con un volo dedicato Bangkok – Sukhothai della durata di circa 1 ora. 

Attrazioni e principali punti d’interesse da visitare

Come accennato in precedenza, Sukhothai è un vero paradiso culturale per coloro che amano la storia e la tradizione orientale antica

Sono davvero tanti i punti d’interesse da visitare almeno una volta nella vita. Ecco dunque tutto ciò che c’è da vedere a Sukhothai.

Parco Nazionale di Sukhothai

Il parco storico di Sukhothai
Il parco storico di Sukhothai

Il primo punto d’interesse da non perdere è senza ombra di dubbio il Parco Nazionale di Sukhothai. Tale parco racchiude al suo interno quelle che sono le meraviglie dell’antica capitale thailandese. Difatti, Sukhothai è stato il primo territorio thai indipendente ed ha visto la massima espansione in quello che nella storia dello stato asiatico viene annoverato come il “Regno d’Oro” di re Ramkhamhaeng. 

Il Parco Nazionale di Sukhothai è ritenuto patrimonio dell’UNESCO e racchiude al suo interno meraviglie dell’architettura e dell’arte orientale

Wat Mahathat

Wat Mahathat di Sukhothai
Wat Mahathat di Sukhothai

Wat Mahathat (da non confondere con il Wat Mahathat di Ayutthaya)è il punto d’interesse più importante dell’intero Parco Nazionale. Questa struttura era il santuario reale dell’antica città, una zona di grande importanza per le attività sociali e religiose della civiltà thailandese. Come da tradizione per i templi thailandesi, anche Wat Mahathat possiede il comune chedi a forma di fiore di loto. 

A nord del tempio invece, si trova una statua gigante in bronzo del re Ramkhamhaeng il Grande

Il re è seduto sul proprio trono ed un bassorilievo descrive la sua vita e le sue gesta. Nelle vicinanze del Wat Mahathat è presente anche l’antico Palazzo Reale del Re.

Wat Si Sawai

Wat Si Sawai, Sukhothai
Wat Si Sawai, Sukhothai

Wat Si Sawai è un tempio estremamente antico

Prima dell’avvento del regno Thai, si ritiene che tale tempio fosse già presente nella sua odierna posizione e fungesse da santuario induista

Non a caso, osservando il luogo si possono notare decorazioni che raffigurano simboli legati all’induismo mescolati ad altri appartenenti al buddhismo. La particolarità di tale tempio sta nelle tre pagode principali che compongono la costruzione. 

Wat Traphang Thong

Wat Traphang Thong, Sukhothai
Wat Traphang Thong, Sukhothai

Il Wat Traphang Thong è un tempio presente nel Parco Nazionale di Sukhothai, ma posizionato in un luogo particolare. Il tempio infatti, si erge sull’isola in mezzo allo stagno grande del parco, creando un’atmosfera molto suggestiva

All’interno del tempio è presente un Chedi distrutto ed un edificio dove sono conservate le impronte del Buddha. 

Wat Phra Phai Luang

Wat Phra Phai Luang, Sukhothai
Wat Phra Phai Luang, Sukhothai

Questo tempio si trova nella zona nord del Parco Nazionale di Sukhothai. 

Il Wat Phra Phai Luang era un tempio molto importante durante l’epoca dei Khmer, la popolazione che dominava la zona prima dell’avvento dei Thai. 

Per i Khmer, molto probabilmente questo tempio aveva lo stesso valore del Wat Mahathat per i Thai. All’interno del tempio si possono distinguere varie decorazioni e statue, che derivano dalle tradizioni induiste e buddiste

Wat Sri Chum

Wat Sri Chum, Sukhothai
Wat Sri Chum, Sukhothai

Sito nella zona ovest rispetto al Wat Phra Phai Luang, il Wat Sri Chum possiede la più grande statua del Buddha ritrovata nel complesso archeologico e storico di Sukhothai

La statua è alta ben 15 metri e larga oltre 11 metri. 

Da notare affascinanti dettagli, come i raffinati arti affusolati o le foglie d’oro che coprono le unghie della figura religiosa. 

Secondo le stime, questo risulta essere il sito archeologico più fotografato dell’intero Parco Nazionale!

Ulteriori punti d’interesse nella Sukhothai Moderna

Nonostante la bellezza e la vastità del Parco Nazionale, a Sukhothai ci sono anche altri punti d’interesse o attrazioni da visitare. Chi ama l’arte e la ceramica può visitare il Museo di Sanghalhok

Questo luogo conserva e colleziona una vasta gamma di utensili antichi che venivano utilizzati nella società comune Thai nel periodo storico che va dal XII al XVI secolo. 

Coloro che invece hanno voglia di avventura ed attività fisica possono provare a percorrere in bicicletta il percorso che raggiunge il Wat Thawet

Quest’ultimo è un monumento popolare fra i thailandesi, dove sono presenti numerose statue dipinte con tonalità vivaci e molto accese. 

Le statue hanno il compito di raccontare quelli che sono miti o racconti basati sulle credenze buddiste. Il percorso per raggiungere il monumento è lungo 8 chilometri e percorrendolo sarà possibile ammirare le bellezze della flora e della fauna thailandese. 

Sukhothai: vicinanza con le altre città

Sukothai si trova nella penisola della Thailandia. Nello specifico, la città si trova nella parte meridionale della zona Nord del paese. 

La distanza dalla capitale della Thailandia, Bangkok, è di circa 450 chilometri. La distanza da Chiang Mai invece, è di 350 chilometri. 

Sukhotai si trova a nord della capitale Bangkok ma a sud rispetto Chiang Mai. 

Sukhothai è molto lontana dalle località turistiche più conosciute. Basti pensare che la città si trova a circa 1200 km a nord di Koh Samui e circa 1270 km a nord di Phuket.

Sukhothai: hotel e dove dormire

A Sukhothai sono presenti numerosi alberghi e strutture ricettive nella zona moderna. Sono presenti hotel a 4 stelle extra-lusso che offrono servizi incredibili ai propri ospiti. 

Allo stesso tempo, comunque, sono presenti sul territorio anche Guest House ed hotel più modesti, per coloro che vogliono vivere una vacanza avventurosa e possono fare a meno di comfort al di sopra degli standard.

Alcuni resort sono disponibili anche nelle immediate vicinanze del Parco Nazionale, raggiungibile semplicemente a piedi dalla propria struttura. 

Sukhothai: quale assicurazione viaggio stipulare?

Un viaggio in Thailandia solitamente non comporta complicazioni. 

Tuttavia, è sempre bene stipulare un’assicurazione viaggio che possa far dormire sonni tranquilli. 

In ogni caso, si ricorda che una buona assicurazione deve fornire assistenza 24 ore su 24, coprire un alto valore di spese mediche, assicurare il rimpatrio in caso di emergenze e permettere di ottenere contanti in anticipo in determinate situazioni.

Sukhothai: pacchetti e viaggi dall’Italia

Esistono dei pacchetti speciali per visitare Sukhothai? Certo che sì. 

Dall’Italia è possibile prenotare un vero e proprio tour della Thailandia che comprenda un paio di giorni a Sukhothai, per visitare al meglio le bellezze del Parco Nazionale. 

In alternativa, si può costruire un pacchetto personalizzato e combinato che comprenda anche altre destinazioni come Bangkok, Chiang Mai o Pattaya. 

Al momento non esistono voli diretti dall’Italia per Sukhothai. La meta si può comunque raggiungere partendo da Roma Fiumicino o Milano Malpensa, con compagnie come Thai Airways e Bangkok Airways. 

Una volta atterrati a Bangkok dall’Italia, con voli diretti o con scali, si potrà raggiungere Sukhothai con un volo diretto di circa 1 ora.