Chanthaburi, cosa vedere e cosa fare

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 14 Aprile 2021

Chanthaburi, Thailandia

Chanthaburi, il cui nome significa “Città della luna”, è un capoluogo di provincia del sud est della Thailandia che cela nel suo territorio numerosi tesori, tutti da scoprire. 

In questa guida vi racconteremo quali meraviglie ha da offrire questa città thailandese e come visitarla al meglio. 

A quale distretto appartiene

Chanthaburi è una città situata nel Sud est della Thailandia, nel distretto Amphoe Mueang Chanthaburi. Il territorio del capoluogo dell’omonima provincia si estende nei due sottodistretti di Talat e Wai Mai.

Incastonata tra la foce del fiume Chanthaburi e il Golfo della Thailandia, questa località ha da offrire ai suoi visitatori natura incontaminata, paesaggi spettacolari e bellissime spiagge. 

Chanthaburi è conosciuta anche come “la città delle gemme” perché nel territorio circostante sono presenti miniere molto ricche!

Clima, popolazione, aeroporto 

Chanthaburi è una città abitata da circa 30.000 persone che si trova in una zona caratterizzata dal clima tropicale, con temperature sempre superiori ai 20/25° e piogge abbondanti per buona parte dell’anno. 

La stagione secca dura solo per pochi mesi (all’incirca da novembre a maggio). Il periodo migliore per visitarla va da febbraio ad aprile.

Chanthaburi non ha un suo aeroporto, ma, a circa 40 km di distanza, c’è l’aeroporto di Trat, gestito dalla Bangkok Airways. 

Attrazioni da visitare a Chanthaburi

Chanthaburi è una città fluviale a vocazione commerciale, che ha molto da offrire a chi decide di visitarla, sia sotto il profilo artistico e architettonico, sia sotto il profilo naturalistico. 

Ecco quali sono le attrazioni più interessanti che hanno da offrire la città di Chanthaburi e i suoi dintorni: 

Cattedrale dell’Immacolata Concezione

Cattedrale di Chanthaburi
La Cattedrale di Chanthaburi della Immacolata concezione nel Mueang District

La Cattedrale dell’Immacolata Concezione che si trova a Chanthaburi è considerata la chiesa cattolica più grande di tutta la Thailandia

Fin dal 1711, nel sito dove sorge l’imponente edificio religioso è stata presente una chiesa, di dimensioni più modeste. Tale edificio venne ricostruito non meno di 4 volte.

L’ultima ricostruzione terminò nel 1909, sotto la direzione degli immigrati di origine francese che vivevano a Chanthaburi e le conferì l’aspetto odierno. Quello di una imponente struttura in stile gotico, che ospita una bellissima statua della Vergine Maria ricoperta di pietre preziose, donate dalla comunità. 

Wat Mangkon Buppharam

Wat Mangkon Buppharam
Wat Mangkon Buppharam

Il Wat Mangkon Buppharam, conosciuto anche come Leng Hua Yi, è il tempio gemello del Wat Mongkon Kammalawat a Bangkok ed uno dei principali luoghi di culto del Buddhismo Mahayana della Thailandia. 

Realizzato secondo uno stile che richiama i templi buddhisti cinesi, è ancor più grandioso e riccamente decorato del suo gemello che si trova a Bangkok ed è un punto di riferimento per la comunità cinese di Chanthaburi.  

Tempio Lak Mueang

Tempio Lak Mueang
Tempio Lak Mueang, il pilastro della città

Lak Mueang significa “pilastro della città”. Queste costruzioni sono presenti in tutte le città thailandesi, perché rappresentano la divinità tutelare di ogni provincia. 

Il pilastro della città di Chanthaburi assomiglia a un Wat, costruzione tipica del buddhismo thailandese, ma con influenze cinesi. 

All’interno si trova un pilastro dorato alto circa 3 metri, dietro il quale sono raffigurati elaborati dipinti murali. 

Città vecchia di Chanthaboon 

Chanthaboon è l’insediamento originario di Chanthaburi, dove si trova la parte più antica della città. Situato sulle rive del fiume Chanthaburi, si estende per circa un chilometro e segue il corso del fiume e Sukhabipan Road. 

Se si vuole scoprire la vera anima della città, una visita di questo quartiere è d’obbligo. I suoi edifici a schiera sono un misto di architettura cinese ed europea, testimonianza del passato di Chanthaburi come importante centro commerciale. 

Uno degli edifici più interessanti è il Baan Luang Rajamaitri: questa antica costruzione, che ha all’incirca 150 anni, è diventata un museo nel quale sono esposti documenti scritti in inglese e thailandese. 

Attraversando il ponte che sormonta il fiume, si possono ammirare le figure del tempio Wat Bot Muang e della vicina torre dorata che si specchiano sulle sue acque. 

Tempio Wat Bot Muang 

Tempio Wat Bot Muang, Chanthabury
Tempio Wat Bot Muang, Chanthabury

Nonostante si tratti di un piccolo tempio, che non ha niente di grandioso, vale comunque la pena di vedere il colorato Wat Bot Muang e i suoi affreschi. 

Inoltre, la visita al Wat BotMuang è un buon punto di partenza per visitare il quartiere di Chanthaboon.  

Forte Khai Noen Wong e National Maritime Museum 

Il Forte Kai Noen Wong è una piccola fortezza militare molto pittoresca, con una torretta di osservazione e cannoni. 

Si tratta di una tappa obbligata prima di recarsi a visitare il National Maritime Museum, che ospita le riproduzioni di molti antichi modelli di nave e reperti archeologici provenienti dal mare. 

World Sapphire Center e Mercato delle Gemme

Il mercato delle gemme e dei gioielli nel centro di Chanthaburi
Il mercato delle gemme e dei gioielli nel centro di Chanthaburi

Chanthaburi è soprannominata “la città delle gemme” perché, adesso come in passato, dalle miniere che si trovano nelle sue vicinanze si estraggono grandi quantità di pietre preziose che vengono esportate in tutto il mondo. 

Non a caso, in città si trovano numerosi negozi che vendono gemme.

Il World Sapphire Center è la più grande compagnia della Thailandia per quanto riguarda il commercio degli zaffiri. L’azienda, oltre a commerciarle, si occupa anche di lavorare le pietre grezze. L’edificio che la ospita è anche sede di un museo dedicato a questo tipo di pietre preziose. 

Se avete la fortuna di capitare in città durante il fine settimana, potrete visitare il mercato delle gemme di Chanthaburi, che si tiene ogni weekend. 

Ad esso partecipano centinaia di espositori, provenienti sia dalla Thailandia, sia dall’estero. 

Parco Re Taksin e Chanthaburi Fruit Festival

Parco Re Taksin, Chanthaburi
Parco Re Taksin, Chanthaburi

Il Parco Re Taksin (King Taksin the Great Park) è una piccola oasi di pace, ideale per fare jogging, passeggiare e rilassarsi. Al suo interno ospita un lago e una piccola isola, su cui campeggia una statua di Re Taksin, e diversi pittoreschi ponticelli. 

Se vi capita di visitare Chanthaburi a maggio, non potete assolutamente perdere il suo famoso Fruit Festival, che si tiene proprio all’interno del Parco Re Taksin. 

Parco Nazionale Kao Khitchakut 

Il Parco Nazionale Kao Khitchakut è uno dei parchi nazionali più piccoli della Thailandia. La sua natura rigogliosa è uno dei motivi per cui quest’oasi naturalistica è tanto apprezzata e visitata.

Un altro motivo è la spettacolare cascata custodita nel suo territorio, la Nam Tok Krathing: disposta su tredici livelli, intervallati da pozze d’acqua nelle quali è possibile fare il bagno, diventa particolarmente bella da vedere durante la stagione delle piogge. 

Il Parco Nazionale Kao Khitchakut ospita anche il tempio Khitchakut, che custodirebbe al suo interno un’impronta lasciata dal Buddha in persona. Secondo la credenza, chi visita il tempio e va a vedere questa impronta, si ritrovi direttamente al cospetto del Buddha, che gli garantirà la realizzazione di un desiderio. 

Questa credenza fa sì che il tempio sia preso d’assalto durante gli unici due mesi dell’anno in cui è aperto e raggiungibile (febbraio e marzo). 

Costa di Chanthaburi e spiagge 

La costa di Chanthaburi, che si snoda lungo il Golfo della Thailandia e il corso dei tre fiumi Chanthaburi, Wang Ta Not e Phlio che si intersecano alla foce, ha molto da offrire a chi decide di visitarla seguendo la Chalerm Burapa Chollathit Road

A Chanthaburi non mancano neanche le spiagge, luoghi ideali per gli amanti del mare che vogliono trascorrere qualche ora in piacevole relax. Le più belle e meno affollate sono di sicuro quelle di Ao Krating, Hat Laem Sing e Chao Lao

Parco Nazionale Namtok Phlio

Parco Nazionale Namtok Phlio, Chanthaburi
Parco Nazionale Namtok Phlio, Chanthaburi

Situato a circa 15 km da Chanthaburi, il Parco Nazionale Namtok Philo è attraversato da un sentiero che segue il corso di un fiume punteggiato da spettacolari cascate e popolato da bellissimi pesci. 

Altre attrazioni 

  • Wat Phai Lom. Questo tempio buddhista del 18° Secolo comprende una sala per la cerimonia dell’ordinazione abbellita da affreschi di pregio e da un’altra costruzione che ospita una statua del Buddha; 
  • Khuk Khi Kai. La Khuk Khi Kai è una costruzione a pianta quadrata, senza finestre, costruita alla fine del XIX Secolo come prigione per i ribelli thailandesi catturati dall’esercito francese. 

Vicinanza con le altre città / isole 

Chanthaburi si trova a circa 250 km da Bangkok, la capitale della Thailandia. Nelle sue vicinanze (ci vogliono circa 2 ore di automobile per raggiungerle) si trovano le isole di Ko Chang, Ko Mak e Ko Kut

Tutte e tre le isole, rimaste al di fuori dei circuiti del turismo di massa, sono molto apprezzate per la natura incontaminata e il mare cristallino. 

Hotel: dove dormire 

A Chanthaburi sono presenti sia Resort, sia alberghi. Pernottare in albergo, a Chanthaburi, è piuttosto conveniente anche in alta stagione. 

Il costo di una camera per una settimana, per 2 persone, non supera quasi mai i 300 euro. Ecco alcuni tra gli alberghi più interessanti della città di Chanthaburi: 

  • The Peak. Si tratta di una struttura situata a poca distanza dal centro, che mette a disposizione dei clienti un parcheggio privato gratuito, un centro fitness e la piscina all’aperto. Tutte le camere sono dotate di bagno privato, connessione WiFi gratuita, aria condizionata e TV. La colazione è a buffet o alla carta. Il costo medio di una camera per 2 persone per 7 giorni e 6 notti si aggira sugli €310,00. 
  • Eco Inn Lite Chathaburi. Situato a circa 1 km e mezzo dal centro della città, l’Eco Inn Lite Chanthaburi offre ai suoi clienti, tra gli altri servizi, il parcheggio gratuito, la colazione a buffet e la connessione WiFi gratuita. Il costo di una stanza per 6 giorni e 7 notti si aggira sui 155/200 € per una doppia. 
  • Hop Inn Chanthaburi. Situato a soli 700 m dal centro della città, l’Hop Inn Chanthaburi offre ai suoi ospiti camere dotate di bagno interno, aria condizionata, TV, frigorifero. La connessione WiFi è gratuita, così come il parcheggio interno. Il costo di una stanza matrimoniale per 2 persone per 6 giorni e 7 notti si aggira sui 170 euro. 

Assicurazione di viaggio 

Quando si visita la Thailandia, è sempre opportuno acquistare in anticipo una buona assicurazione di viaggio, che offra: 

  • Copertura delle spese sanitarie; 
  • Servizio di interpretariato; 
  • Pagamento anticipato delle spese ospedaliere; 
  • Traduttore; 
  • Copertura delle spese per il rientro in patria in caso d’infortunio.

Pacchetti e voli dall’Italia 

Organizzare un viaggio in Thaialandia con il fai – da – te è piuttosto semplice. Tuttavia, se preferite acquistare un pacchetto già pronto, online trovate a vostra disposizione numerose alternative, che comprendono il volo di andata e ritorno e il pernottamento in un resort o in un hotel. Per un pacchetto di questo tipo che comprenda anche la provincia di Chanthaburi, la spesa minima si aggira attorno agli 800/900 euro a persona

Un costo leggermente più alto rispetto, ad esempio, ai pacchetti volo + hotel per altre località della Thailandia, come Bangkok.

Questo perché per la città di Chanthaburi non ci sono voli diretti dall’Europa. Quindi dovete prima di tutto acquistare un biglietto aereo per Bangkok (a parte il caso dei voli diretti da città come Roma e Milano, solitamente, questi voli fanno scalo in città come Amsterdam, prima di giungere in Thailandia), poi, da Bangkok, prendere un volo per Trat, città che ospita l’aeroporto più vicino a Chanthaburi.

Per risparmiare qualche soldo, il pacchetto volo + hotel rimane la scelta migliore rispetto all’acquisto dei singoli servizi fatto separatamente. Questo perché i pacchetti di questo tipo comprendono i voli di andata e ritorno sia per la tratta Italia – Bangkok, sia per la tratta Bangkok – Trat. 

Se Chanthaburi non è la vostra meta finale, ma rappresenta una singola tappa del vostro viaggio in Thailandia, la cosa migliore che possiate fare per risparmiare è acquistare separatamente il volo per la tratta Bangkok – Trat. 

In ogni caso, prima di acquistare un pacchetto volo + hotel confrontatene diversi per assicurarvi di fare la scelta migliore, ed informatevi anche sulla possibilità di acquistare in anticipo servizi come noleggio auto ed escursioni o visite guidate.