Il costo della vita in Thailandia

Costo della vita in Thailandia

La Thailandia è una meta turistica sempre più amata e frequentata, non solo per l’indubbia bellezza delle sue spiagge e del suo mare e per il suo clima piacevole tutto l’anno, ma anche per la possibilità di viverla ed esplorarla senza spendere troppo.

Se confrontate infatti con i costi medi a cui siamo abituati in Italia e in generale in tutta Europa, ci stupiremo di fronte alle spese per soggiornare, mangiare, spostarsi, in una parola vivere in Thailandia!

Quanto costa vivere in Thailandia

Iniziamo tracciando un quadro complessivo del costo della vita in Thailandia, impresa non semplice, dato che ci sono diversi fattori che lo influenzano, come ad esempio la zona scelta o lo stile di vita a cui siete abituati.

È necessaria una premessa: in Thailandia la valuta locale è il baht; 1 baht corrisponde circa a 0,030 euro, un calcolo non semplice da fare a mente e con cui è necessario familiarizzare prima della partenza.

La moneta thailandeseScoprite di più

Addentriamoci ora nei dati, iniziando dagli stipendi.

Coerentemente con i costi, gli stipendi in Thailandia sono mediamente bassi, ma ciò dipende dal tipo di mansione.

Lo stipendio medio è di circa 15 mila baht, che corrispondono a poco meno di 450 euro mensili, mentre il salario minimo è intorno ai nostri 230 euro.

Com’è naturale poi, esiste una stratificazione sociale a seconda del tipo di attività e delle competenze: il salario di un cameriere sarà di poco superiore ai 270 euro, mentre per un architetto o un ingegnere lo stipendio raddoppierà raggiungendo i 550-600 euro mensili.

Arriviamo poi agli oltre 1100-1200 euro per un medico o un dentista.

Passando ora agli affitti, la media su tutto il territorio thailandese varia in base alla zona e alla grandezza dell’abitazione.

Ad esclusione di ville e resort fronte mare o di appartamenti ultra lusso nel cuore di Bangkok, i prezzi degli affitti rimangono piuttosto contenuti

Per chi non ha grosse pretese è infatti possibile trovare monolocali o posti letto con servizi in zone periferiche a poco più di 100 euro al mese.

Per un appartamento un po’ più grande e in posizione migliore, vicino a servizi e fermate dei mezzi di trasporto, si spendono mediamente 300-350 euro mensili.

Per chi invece desidera indirizzarsi verso l’acquisto di una casa, i prezzi sono davvero molto variabili.

Prendendo a modello la capitale, un piccolo appartamento di nuova costruzione di 30 – 35 mq in zona non centrale ma servita costa intorno ai 45 – 50 mila euro; una villa stile americano nel cuore della città può costare oltre 1 milione di euro!

Quanto costa mangiare

Anche nel settore food i prezzi sono altamente variabili (ma tendenzialmente contenuti!) e dipenderanno dai vostri gusti e dalle vostre abitudini alimentari.

In Thailandia nei tanti mercatini che propongono ottime prelibatezze street food è possibile pranzare o cenare con appena 1-3 euro.

Una zuppa o un pad thai nei tanti stand a bordo strada possono infatti costare dai 40 ai 60 baht, meno di 2 euro.

I prezzi sono più o meno simili anche nelle famose food court, spazi dedicati al cibo all’interno dei centri commerciali.

Ma non di soli cibi da strada si vive…

Per un ristorante di medio livello un pranzo completo può costare circa 5 – 6 euro, mentre un ristorante di alta cucina vi farà spendere circa 15 – 20 euro.

A chi invece ha in progetto un soggiorno un po’ più lungo nel Paese del Sorriso interesserà conoscere i costi della spesa.

Tra mercati e supermercati, la spesa alimentare media per due persone varia dai 20 ai 25 euro mensili.

Entrando nel dettaglio: 1 kg di riso o di patate costano poco più di 1 euro, 1 litro di latte può costare circa 1,50 euro e 12 uova circa 1,30 euro.

Quanto costa dormire

Un’altra voce importante per considerare i costi della vita in Thailandia è rappresentata dai prezzi del soggiorno.

Guest house, ostelli, hotel e resort ultra lusso: il territorio propone una vastissima offerta, capace di soddisfare qualsiasi esigenza.

Nella maggior parte delle zone della Thailandia dormire in ostelli in camerata non vi costerà più di 7 – 10 euro a persona per notte.

Per un hotel di medio livello, un nostro 3 stelle, le cifre per una camera doppia si aggirano intorno ai 40 – 50 euro.

Se invece non avete problemi di budget il suggerimento è di scegliere uno dei numerosi resort ultra lusso che costellano l’intera Thailandia: strutture ultra moderne dotate di tutti i comfort, spa e piscine, per un costo medio per la camera doppia che va dai 100 ai 200 euro

In questo articolo potrete trovare un approfondimento sui migliori hotel thailandesi, divisi per area geografica e per tipologia di soggiorno.

Hotel in ThailandiaScoprite di più

Il prezzo dei trasporti in Thailandia

Un’altra priorità per chi sta progettando il suo breve o lungo soggiorno in questo splendido Paese è certamente la libertà di muoversi attraverso i mezzi pubblici.

Bus, Taxi, i famosi tuk – tuk thailandesi, treno o auto a noleggio: a ciascuno il suo mezzo!

Prendendo come riferimento Bangkok, una delle località più costose, un taxi dall’aeroporto al centro città ha un costo che non supera i 10 euro.

Per spostarvi da nord a sud i bus sono un’ottima soluzione; piuttosto economici e dotati di ogni comfort. Una tratta di oltre 500 km ha un costo medio di 12 – 15 euro.

In alternativa potrete scegliere i treni, altrettanto pratici ed economici, ad un prezzo di poco inferiore ai bus ma anche un po’ più lenti rispetto alla soluzione sopra descritta.

Se la vostra scelta è proprio quella di spostarsi in treno, è consigliato il Rail Pass, che vi permetterà di avere una copertura sull’intera rete ferroviaria thailandese per un periodo di 20 giorni.

Ci sono poi i tuk – tuk, piccoli veicoli a tre ruote comodissimi per gli spostamenti in centro città e in mezzo al traffico, per un costo di un euro o due.

Chi punta alla massima indipendenza si indirizzerà certamente verso il noleggio di un’auto, una scelta avventurosa e anche un filo coraggiosa, considerato lo stile di guida thailandese e, purtroppo, l’alto tasso di incidenti.

I costi dipendono ovviamente dal tipo di vettura: si va dai circa 20 euro al giorno per una piccola auto economica, fino agli oltre 90 euro per auto più grandi e lussuose.

Quanto costa visitare le attrazioni?

Ma come organizzare le giornate durante il vostro soggiorno in Thailandia?

Tra escursioni, ingressi ai musei e ai parchi, potreste aver paura di sforare il vostro budget!

Niente paura… Anche in questo la Thailandia ha molto da offrire anche a prezzi piuttosto contenuti.

Facciamo qualche esempio: i prezzi dei principali musei disseminati sul territorio costano circa 8 – 10 euro, ma ci sono casi in cui i prezzi scendono ancor di più, come il Museo nazionale di Bangkok, il cui ingresso costa appena 200 baht, circa 6 euro.

Gli ingressi allo splendido Sea Life di Bangkok o al magico Frost Magical Ice of Siam di Pattaya partono da 20 euro circa.

Per le escursioni, se il vostro obiettivo è risparmiare consigliamo certamente l’organizzazione fai da te.

In alternativa ci sono centinaia di agenzie e società che offrono visite guidate di mezza / una giornata a prezzi anche al di sotto dei 100 euro a persona.

Quali sono le zone della Thailandia più convenienti

Il territorio thailandese è piuttosto vasto; è naturale quindi individuare zone più o meno convenienti.

Tra le aree più economiche citiamo alcune delle isole, tra cui Koh Phangan, nota per i suoi Full Moon Party mensili (le feste in spiaggia di notte) o Koh Samui, seconda isola più grande del territorio dopo quella di Phuket.

Ricordiamo che i prezzi sono strettamente collegati alla stagionalità: scegliere la bassa stagione vi farà rischiare qualche pioggia, ma sarà un sollievo per il vostro portafoglio!

Le località più care della Thailandia

Di contro, vediamo alcune tra le aree più costose.

Al primo posto certamente il centro di Bangkok, che come città metropolitana e cosmopolita sta lentamente adeguando i suoi costi a quelli di altre città di livello internazionale.

In quest’area quindi, attenzione alle vostre scelte!

Un’altra zona che negli ultimi anni ha conosciuto uno sviluppo esponenziale e i cui prezzi sono lentamente saliti è quella di Pattaya, città situata sulla costa orientale del Golfo della Thailandia, con alcune zone davvero esclusive.

Ricordiamo infine che, anche se il vostro progetto è un viaggio completamente low cost in Thailandia, una voce di spesa irrinunciabile da inserire nella pianificazione del budget è sempre l’assicurazione di viaggio, che vi consentirà di vivere l’esperienza in tutta serenità, in ogni situazione e di fronte a qualsiasi imprevisto.

Quanto ti è stato utile questo articolo?
[Totale: 5 Media: 4]
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.