Pattaya: cosa vedere e cosa fare

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 18 Luglio 2020

Pattaya: cosa fare e cosa vedere

Pattaya è una piccola località balneare che ogni anno viene visitata da ben 5 milioni di turisti provenienti da ogni angolo del mondo per godere della famosa vita notturna thailandese!

Offre anche luoghi storici da visitare, musei e tante attrazioni all’insegna della natura. 

Conosciamola meglio.

Pattaya: i distretti della città

Situata a nord-est del Golfo di Thailandia, dista circa 130 km da Bangkok e nominalmente appartiene al distretto di Bang Lamung. In realtà è il centro di riferimento dell’importante provincia di Chonburi, territorio ricco di industrie e coltivazioni agricole.

Pattaya si estende ad ovest lungo la spiaggia di Naklua e la Collina del Buddha mentre ad est si possono ammirare le spiagge dei distretti di Dongtan e Jomtien, ideali per le famiglie con bambini. 

I quartieri principali si possono suddividere in South Pattaya, North Pattaya, Central Pattaya Beach, Soi Buakhao, Soi LK e Soi Diana.

Anche se è una cittadina di mare, quello che colpisce è soprattutto il suo skyline composto da edifici molti alti, secondi soltanto a quelli della capitale. 

Clima, popolazione ed aeroporto 

Per quanto riguarda il clima della città, Pattaya è molto simile a Bangkok ed è quindi caratterizzata da un caldo-umido tropicale, tipico delle zone a ridosso dell’Equatore. 

La temperatura minima si aggira sempre intorno ai 22-23 °C e la massima supera spesso i 30 °C per tutto l’anno. 

Il periodo migliore per visitare Pattaya è senza dubbio quello compreso tra novembre e febbraio, quando le piogge sono scarse e le temperature massime sono leggermente più basse rispetto alla stagione afosa che cade nei mesi primaverili. 

Da un punto di vista demografico invece, è bene dire che questa località è molto turistica ma è meno affollata di altre città thailandesi. Infatti la sua popolazione è di poco più di 100.000 abitanti ma considerando i pendolari e gli stranieri residenti si arriva ad oltre 300.000 persone. 

Prima di organizzare il vostro viaggio a Pattaya dovete sapere che per raggiungerla atterrerete all’Aeroporto Suvarnabhumi di Bangkok, a circa 90 minuti di distanza in taxi. 

In realtà la città dispone di un piccolo aeroporto dove però arrivano solo voli interni provenienti da Koh Samui e Phuket.

Le principali cose da visitare

A Pattaya non c’è da annoiarsi: vi presentiamo le sue principali attrazioni!

Spiagge

La Sai Kaew beach, Pattaya
La Sai Kaew beach, Pattaya

In quanto città balneare, Pattaya presenta un gran numero di spiagge e litorali

Le più belle si trovano a Central Pattaya e seguono la costa per oltre 4 km. In questa zona i turisti possono praticare sport acquatici come surf, wind-surf e snorkeling oppure fare immersioni subacquee. 

Incantevole è anche la spiaggia di Sai Kaew, così come quella di Jomtien, particolarmente adatta alle famiglie in quanto più tranquilla e meno affollata.

Luoghi storici

Santuario della verità a Pattaya
Santuario della verità a Pattaya

Pattaya è prevalentemente conosciuta per il suo turismo fatto di vita notturna, bar, locali e tanto divertimento ma è anche ricca di storia e tradizione

Per cominciare ad esplorare la città si può partire dal famoso Santuario della Verità, costruito a Rachvate Cape nel distretto di Naklua. 

La struttura, in fase di completamento da molti anni, si presenta come un tempio realizzato interamente in legno di tek scolpito con figure sacre

Alto più di 100 metri, al suo interno ospita statue e simboli della cultura thai ed indiana. 

Per visitarlo vi occorreranno diverse ore in quanto l’edificio è molto grande e si trova all’interno di un vasto parco con laghetti e ristoranti.

Altrettanto interessante è il Sukhawadee, un antico palazzo che si distingue per i suoi grandi salotti rifiniti con marmi e legni pregiati e per i giardini ricchi di piante rare. 

Invece nelle belle giornate di sole potete salire sulla Phra Tamnak Mountain, una piccola collina dalla quale si può vedere tutta Pattaya dall’alto. Qui si trova anche il bellissimo Big Buddha Temple, un complesso di lunghe scalinate e guglie dominato da un enorme Buddha dorato alto oltre 20 metri. 

Il mercato galleggiante di Pattaya

Il Mercato galleggiante di Pattaya
Il Mercato galleggiante di Pattaya

Molto carino è poi il Floating Market, un grazioso mercato nel quale le bancarelle sono montate su barconi attraccati al molo. Qui i turisti possono comprare cibo, spezie, souvenir, statuine, ceramiche, vestiti e molto altro ancora.

I musei

Per chi poi vuole fare una passeggiata all’insegna della cultura, il consiglio è di dirigersi verso il museo Art In Paradise o il Ripley’s Museum che si caratterizzano per i divertenti effetti ottici e percorsi in 3D durante i quali si possono scattare foto e selfie. 

Per gli amanti degli animali: lo zoo delle tigri, l’oasi degli elefanti e il parco marino

Se invece siete amanti della natura e degli animali, non potete assolutamente perdervi lo Zoo delle Tigri Sri Racha, dove è possibile fotografare i felini e dare da mangiare ai cuccioli. 

Davvero bello è anche il Villaggio degli Elefanti, un’oasi protetta nella quale si possono ammirare questi maestosi animali ed effettuare escursioni sul loro dorso. 

Per finire, merita una visita l’Underwater World, un grande parco marino che ospita pesci esotici e rare specie ittiche in via di estinzione.

Dove mangiare a Pattaya

Durante la vostra vacanza dovrete pur mangiare ma non preoccupatevi di cercare un ristorante poiché ad ogni angolo di strada e di spiaggia troverete chioschi, furgoncini e bancarelle di street-food

Potrete così provare le migliori pietanze della cucina thailandese e delle principali gastronomie del Sud-est asiatico. 

Non mancano porzioni da asporto di kaprao moo grob, maiale in agrodolce, di kway tiao rua, tipici noodles di riso e spezie e di pla pao, pesce alla griglia in crosta di sale. 

Chi ha lo stomaco abbastanza forte può farsi coraggio e provare i famigerati insetti fritti thailandesi, specialità davvero curiose che comprendono api, bruchi, formiche, scorpioni e grilli.

Cosa vedere nelle vicinanze di Pattaya

Koh Sak Island, Pattaya
Koh Sak Island, Pattaya

Se pensate di fare delle piccole escursioni fuori Pattaya, potete orientarvi verso alcune piccole isole che si trovano al largo della costa e sono facilmente raggiungibili con brevi gite in barca

Tra queste c’è Koh Sak, isolotto a circa 10 km dalla città dove potrete ammirare tante piante tropicali ed un gran numero di animali come tucani, fenicotteri, tartarughe e scimmie. 

Sul versante sud dell’isola ci sono dei tratti di barriera corallina che si possono osservare con immersioni subacquee

A 8 km da Pattaya si trova anche l’isola di Koh Larn che può essere raggiunta in 45 minuti con il traghetto. 

Troverete bellissime spiagge di fine sabbia bianca quali Tawaen Beach e Samae Beach mentre più tranquille ed appartate sono Thang Lan Beach e Tien Beach. 

Per una vista spettacolare dall’alto potrete salire sulla Khao Nom Hill, unica altura dell’isola.

Nelle vicinanze di Koh Larn ci sono poi le Koh Phai Islands, un piccolo arcipelago sotto il controllo della marina thailandese nel quale i turisti possono nuotare, fare snorkeling e prendere il sole ma non pernottare per la notte. 

Se invece desiderate allontanarvi un po’ di più da Pattaya, potete visitare la splendida Bangkok. Ogni giorno ci sono autobus e treni che vi porteranno nella capitale per pochi bat. 

Una volta in città potrete andare in giro per un tour tra i tanti templi buddisti

Da non perdere sono il Wat Arun, il Wat Pho e l’imponente Wat Tramit. 

In alternativa ci si può dedicare allo shopping in Siam Square, piazza principale di Bangkok che pullula di centri commerciali e negozi di ogni genere.

Hotel: dove dormire a Pattaya

Central Pattaya e South Pattaya sono i distretti cittadini più frequentati dai turisti, soprattutto per la vicinanza alle spiagge ed è molto facile trovare un albergo dove soggiornare durante la vostra vacanza. 

Se siete alla ricerca di un buon hotel da 3-4 stelle è preferibile scegliere un albergo Ibis, Mercure oppure Holiday Inn che assicurano un ottimo livello di igiene, sicurezza e comfort senza dover spendere una fortuna. 

I prezzi in media si aggirano intorno ai 25-30 euro a notte per una camera doppia

Chi invece desidera un hotel di lusso senza badare a spese può prenotare presso l’Hilton di Central Pattaya Beach oppure al MGallery Baraquda Pattaya

Tutti gli hotel 5 stelle si trovano nel cuore della movida cittadina ed offrono piscine, lounge-bar, ristoranti e tutto il meglio che si possa immaginare per un viaggio da sogno. 

Il costo per una camera doppia oscilla generalmente sui 70-100 euro ma si può arrivare ad un massimo di 170-200 euro per le catene alberghiere più rinomate ed i resort con spa.

Assicurazione di viaggio

Prima di partire per una destinazione così lontana è buona norma sottoscrivere un’assicurazione di viaggio che sia in grado di tutelarci in caso di difficoltà e problemi. 

In genere una polizza di questo tipo prevede una copertura sanitaria che ci assiste nell’eventualità di infortuni o malanni particolari. 

Infatti le strutture ospedaliere in Thailandia non sono sempre il massimo dell’efficienza ed inoltre sono tutte a pagamento. 

Dunque l’assicurazione di viaggio coprirà i costi della sanità locale e vi potrà mettere in contatto con del personale medico italiano per consigli e suggerimenti a distanza. 

Ad un costo superiore potrete poi stipulare assicurazioni che comprendono anche il furto e lo smarrimento del bagaglio e l’annullamento del viaggio prenotato. 

Naturalmente il prezzo potrà variare a seconda di diversi fattori come il Paese di destinazione e la durata del viaggio. In altre parole, il costo andrà ad aumentare di pari passo con il grado di copertura assicurativa offerto. 

Pacchetti e voli dall’Italia

Per la vostra vacanza a Pattaya può essere molto utile prenotare un pacchetto all-inclusive, ovvero che comprende sia il volo che l’albergo. 

In questo caso i maggiori tour operator propongono pacchetti convenienti per gruppi e coppie in luna di miele che partono in media dai 700 euro a persona. 

In alternativa potete sempre prenotare il volo separatamente, scegliendo l’opzione migliore per le vostre esigenze specifiche.

Sarà utile ricordare che Pattaya non dispone di un aeroporto internazionale ma solo di un piccolo aeroporto per i voli che provengono da Pukhet e Samui

Quindi, a meno che non arriviate da queste località, è necessario atterrare a Bangkok

Per questa destinazione la compagnia Thai Airways effettua voli diretti che partono da Milano e da Roma ed impiegano quasi 11 ore. 

Per le altre città italiane non resta che armarsi di pazienza ed effettuare un viaggio con un paio di scali che durerà tra le 15 e le 20 ore.

I voli dall’Italia verso Bangkok sono operati da compagnie internazionali come Turkish Airlines, Air France, Lufthansa, KLM e Qatar Airways. 

Il costo medio andata/ritorno è di circa 340 euro per il volo diretto mentre negli altri aeroporti italiani si parte da un minimo di 450 euro circa fino ad un massimo di 750 euro circa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *